Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Formazione food: 12 mesi da cuoco di qualità a Siena

Pubblicato il 11 luglio 2018

Concluso il corso Cescot: nuove prospettive per 11 persone in cerca di occupazione

corso-cuoco-siena-2018

Tiziana è stata appena assunta in una struttura ricettiva di Castellina in Chianti. Abdeladi ha avuto la stessa sorte a San Gimignano. Pancrazio ha dato vita ad una enoteca-libreria in Valdorcia. Sono tre delle 11 storie a lieto fine di “CUOCO: Lavorare nella ristorazione di qualità”, il corso di formazione da 900 ore che negli ultimi 12 mesi ha coinvolto a Siena altrettante persone in cerca di occupazione. Per iniziativa di Cescot Siena, con il partenariato di Saiter ed il concorso finanziario di Unione Europea,  Repubblica Italiana e Regione Toscana, l’intenso percorso formativo ha coinvolto un gruppo di persone eterogeneo per età (dai neomaggiorenni agli over 55), provenienza (Siena e Valdelsa) e aspirazioni.  Corredato da 300 ore di stage, il corso è giunto al termine oggi laddove era cominciato, nella sede  Confesercenti di Siena; e per una parte dei partecipanti ha già propiziato la soluzione delle proprie esigenze lavorative. E’ capitato ad esempio a Tiziana, capace di inventarsi una seconda giovinezza approcciandosi con un umiltà ad un mondo professionalmente sconosciuto, la ristorazione, e di tramutare lo stage previsto nel corso in uno sbocco occupazionale concreto. Epilogo simile quello di Abdeladi, che sulla soglia dei 40 anni è passato dallo stage in un esercizio di Poggibonsi all’ingaggio in un ristorante di San Gimignano. Pancrazio invece ha iniziato il corso con l’idea di realizzare in proprio qualcosa di originale: la sua enoteca-libreria, fondata nel frattempo a Sanb Quirico d’Orcia assieme a due amici, sarà l’ambito in cui trasferire l’esperienza acquisita.

 

Dopo l’esame di valutazione, i corsisti sono stati protagonisti ieri nella preparazione di un buffet dimostrativo con il quale hanno offerto un saggio delle capacità acquisite. L’assaggio finale che ha messo l’imprimatur definitivo sull’esperienza si è tenuto nell’aula cucina della sede Confesercenti, alla presenza degli chef Esmeralda Giampaoli e Sara Conforti (due dei docenti del corso) e del Funzionario di Regione Toscana Carmine d’Alessio. Per il Direttore di Cescot Siena, Carmine Diurno “con questi corsisti abbiamo un esempio concreto di un gruppo eterogeneo, persone di varie età che sono stati capaci di mettersi o rimettersi in gioco. La ristorazione spesso lamenta carenza di manodopera, con questa esperienza pensiamo di aver offerto una risposta significativa”.

 

Ti potrebbero interessare anche:
seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - POLICY PRIVACY