Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Musica live e diritti d’autore: dal 1 luglio le nuove procedure

Pubblicato il 17 giugno 2019

Fissate da Siae Soundreef e Lea

siae-soundreef-2019

 Dopo la Liberalizzazione del mercato dell’intermediazione dei diritti d’autore, avvenuta con D. Lgs. 15 marzo 2017, n. 35, “Attuazione della direttiva 2014/26/UE sulla gestione collettiva dei diritti d'autore e dei diritti connessi e sulla concessione di licenze multiterritoriali per i diritti su opere musicali per l'uso online nel mercato interno”, SIAE, Soundreef LTD e LEA  hanno raggiunto lo scorso 10 aprile un accordo per definire tutte le controversie in essere tra le parti e a prevenire l’insorgerne di ulteriori.

 

Attualmente il repertorio musicale in Italia, anche straniero, è intermediato dagli Organismi di Gestione Collettiva (OGC) SIAE e LEA, ciascuna legittimata a rilasciare licenze sul proprio repertorio. Le Entità di Gestione Indipendente (EGI) non possono intermediare i diritti d’autore nel territorio italiano; conseguentemente, l’EGI Soundreef ha sottoscritto, per distinte categorie di diritti, accordi di rappresentanza rispettivamente con SIAE e LEA.


L’accordo di aprile prevede il riconoscimento da parte di SIAE che gli utilizzatori di musica italiani dovranno perfezionare una licenza integrativa a quella di SIAE anche con LEA (anche per conto di Soundreef LTD), nei casi in cui  l’utilizzatore suoi repertorio di quest’ultima, e che quindi il pagamento della licenza SIAE non è più esaustivo rispetto all’utilizzo di musica.

 

Per facilitare l’interpretazione dell’accordo da parte degli interessati, il 10 giugno SIAE, Soundreef e LEA hanno definito le “regole operative”.

 

NUOVA GESTIONE DEI DIRITTI DI AUTORE: IL PERIODO TRANSITORIO (FINO AL 30 GIUGNO 2019)

Per consentire a tutti gli operatori del settore di adeguarsi al nuovo assetto del mercato, è stato previsto un breve periodo di transizione che terminerà il 30 giugno 2019. Fino a tale data, SIAE incasserà i relativi proventi, anche per conto e nell’interesse di Soundreef LTD e LEA, con riferimento allo sfruttamento di repertori misti mediante pubblica esecuzione delle opere.

 

1 LUGLIO 2019: NUOVE LINEE OPERATIVE PER PUBBLICA ESECUZIONE CON STRUMENTO MECCANICO E RICEZIONE NEI PUBBLICI ESERCIZI A MEZZO APPARECCHI RICEVENTI DELLE OPERE DIFFUSE IN RADIO E TELEVISIONE.

SIAE, in virtù dell’accordo di rappresentanza concluso con Soundreef LTD, sarà legittimata a rilasciare i Permessi e ad incassare i diritti per conto e nell’interesse di Soundreef LTD per le utilizzazioni di seguito elencate:

- pubblica esecuzione con strumento meccanico, compresa la pubblica esecuzione cinematografica e quella realizzata con qualsiasi altro procedimento tecnico di  riproduzione;

- ricezione nei pubblici esercizi a mezzo di apparecchi riceventi delle opere diffuse in  Radio e TV.

Rientrano in questo ambito, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le seguenti tipologie di utilizzazioni: ballo con strumento meccanico, incluso quello in occasione di Feste Private e in Circoli; trattenimenti  musicali con strumento meccanico (“concertini”); trattenimenti musicali con strumento meccanico “concertini” in occasione di Feste Private e in Circoli; musica d’ambiente inclusa la ricezione nei pubblici esercizi a mezzo Radio e TV; Musica Film (colonne sonore – piccolo diritto musicale ex. art. 46 c.3 LdA).

 

Per tali tipologie di utilizzazioni le modalità di gestione operativa delle licenze, degli incassi e della rendicontazione delle opere musicali utilizzate saranno quelle determinate da SIAE.

 

LEA, anche in virtù dell’accordo di rappresentanza con Soundreef LTD, continuerà a rilasciare i permessi e a riscuotere i diritti per la pubblica esecuzione con strumento meccanico per l’utilizzazione di opere i cui diritti non sono oggetto del repertorio affidato in tutela a SIAE. Si parla in particolare di utilizzazioni di musica “canalizzate” o “in store”. Tali permessi saranno rilasciati secondo le condizioni e con le tariffe rese note da Soundreef LTD e LEA sui siti www.soundreef.com e www.leamusica.com.

 

1 LUGLIO 2019: LICENZE DI PUBBLICA ESECUZIONE DAL VIVO.

a)      ISTRUZIONI SIAE

Dal 1° luglio 2019, SIAE applicherà le seguenti procedure tecniche:

- Definirà e negozierà autonomamente le proprie licenze per il repertorio dalla stessa amministrato, vale a dire:

i) il repertorio affidatole direttamente dagli aventi diritto;

ii) il repertorio affidatole indirettamente sulla base di accordi di rappresentanza;

iii) il repertorio affidatole ex lege relativo ad aventi diritto non altrimenti rappresentati.

- Disciplinerà autonomamente nelle proprie licenze gli obblighi di reportistica a carico degli utilizzatori al fine di assicurare una accurata tutela degli aventi diritto.

- In ipotesi di utilizzazioni con musica dal vivo che includano opere gestite da più OGC, quindi anche da LEA, all’atto del pagamento i compensi dovuti alla SIAE saranno

fissati tenendo conto della percentuale di opere utilizzate dei rispettivi repertori, sul presupposto che vengano rispettate le seguenti condizioni cumulative:

✓ almeno due giorni lavorativi prima dell’evento, l’utilizzatore dovrà comunicare ed esibire, anche in modalità digitale, la licenza rilasciata dall’altro OGC. Tale comunicazione potrà avvenire recandosi allo sportello SIAE oppure inviando, nel predetto termine di due giorni, una e-mail all’indirizzo indicato all’interno delle condizioni particolari del Permesso, allegando copia della licenza rilasciata dall’altro Organismo di Gestione Collettiva; e

✓ almeno due giorni lavorativi prima della scadenza prevista per il pagamento

dell’importo dovuto, l’utilizzatore dovrà riconsegnare il programma musicale in modalità digitale. Si precisa che:

• la gestione del programma musicale deve avvenire obbligatoriamente mediante la piattaforma digitale mioBorderò;

• i programmi musicali relativi all’evento devono contenere tutte le opere eseguite nel corso dell’intero evento.

 

B) ISTRUZIONI LEA

In ipotesi di utilizzazioni con musica dal vivo che includano opere gestite anche da LEA, l’utilizzatore dovrà:

1. richiedere il permesso per l’utilizzazione del repertorio misto a LEA almeno tre giorni lavorativi prima dell’evento in modo che possa informare SIAE almeno due giorni prima dell’evento;

2. inviare i programmi musicali in modalità digitale e secondo quanto stabilito nelle condizioni Generali di permesso, con l’indicazione di tutte le opere eseguite nel corso dell’evento, almeno due giorni lavorativi prima della scadenza prevista per il pagamento

dell’importo dovuto;

3. inviare il modello C1 in modalità digitale e secondo quanto stabilito nelle condizioni generali

di permesso almeno due giorni lavorativi prima della scadenza prevista per il pagamento

dell’importo dovuto;

4. in caso di eventi gratuiti inviare il documento denominato “Condizioni particolari del  permesso per spettacoli e trattenimenti” rilasciato da SIAE almeno due giorni lavorativi

prima della scadenza prevista per il pagamento dell’importo dovuto;

5. qualora l’utilizzatore non dovesse provvedere a quanto sopra richiesto – ad esempio, in caso di tardiva comunicazione della licenza rilasciata dall’altro organismo di gestione collettiva ovvero in caso di mancata o incompleta presentazione del programma musicale –, sarà tenuto a corrispondere l’intero importo dovuto secondo quanto stabilito dal tariffario pubblicato sul sito www.leamusica.com, senza tener conto di alcun pagamento eventualmente effettuato a favore di altro intermediario.

LEA potrebbe richiedere il versamento di un deposito a garanzia al momento del rilascio del permesso.

 

Maggiori informazioni tramite il servizio Legislativo nelle sedi Confesercenti Siena

seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - POLICY PRIVACY