Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Invio corrispettivi: Cosa fare se il registratore si guasta?

Pubblicato il 12 settembre 2019

Procedura alternativa da seguire in due mosse

e-fattura

E se il registratore telematico si guasta? Con l’entrata in vigore dell’obbligo di invio telematico corrispettivi (da luglio scorso per alcuni, da gennaio 2020 per tutti), i soggetti interessati devono premunirsi in caso di malfunzionamento della dotazione hardware e software predisposta per adempiere alla misura. E dunque: cosa fare se la dotazione entra in malfunzionamento?

 

MALFUNZIONAMENTO DEL REGISTRATORE TELEMATICO: DUE PASSI DA SEGUIRE

Le istruzioni da seguire sono state dettagliate dall’Agenzia delle Entrate con l’aggiornamento 28-06.2019 delle specifiche tecniche. In sintesi, gli steps da seguire sono due: in primo luogo va comunicato alla stessa agenzia lo stato di “fuori servizio” del registratore telematico. A seguire, i dati relativi ai corrispettivi del periodo di malfunzionamento vanno trasmessi all’Agenzia tramite il portale “fatture e corrispettivi” del sito dell’Agenzia.

 

Per le aziende seguite direttamente sulla fatturazione elettronica e contabilità, Confesercenti Siena provvede  al secondo dei due steps.

Scopri maggiori dettagli sulle modalità del Contabilità nelle sedi Confesercenti Siena 

seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - POLICY PRIVACY