Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Terremoto, aiuti e ristoratori: il cuore oltre le capacità

Pubblicato il 26 agosto 2016

La testimonianza di Mauro Tigli (Fiepet Confesercenti)

tigli

“Diversi tra noi hanno già cominciato a mettere in atto #AMAtriciana, l’iniziativa ideata nel Lazio che devolve alla Croce Rossa Italiana 2 euro per ogni porzione di spaghetti al sugo di Amatrice. Nel mio caso ad esempio, il piatto sarà in menu a partire da domani per un mese. In aggiunta a questa raccolta che sostiene gli interventi di emergenza individuati dalla CRI, tra il 12 e il 18 settembre  potremo dar vita all’iniziativa di Confesercenti e Associazione Italiana Città del Vino che punterà a far ripartire quelli che fanno il nostro stesso mestiere e che sono rimasti colpiti dal sisma, cioè le attività della ristorazione, del commercio e della ricettività dei comuni di Amatrice, Accumuli, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto.

 

 In questo caso, '#UnAmatricianaPerAmatrice' punterà a destinare il ricavato pieno di  100mila amatriciane in 7 giorni, in tutta Italia. Gli aderenti si impegneranno a destinare alla raccolta fondi, in  almeno un giorno di quella settimana, l’intero incasso dei piatti all’amatriciana: nel  nostro territorio potranno essere spaghetti, ma anche pici. In situazioni come queste dobbiamo metterci il cuore, oltre alle capacità. Qualsiasi iniziativa utile e valida merita attenzione, il bisogno non è terreno di esclusive”.

 

Mauro Tigli, Presidente provinciale dei ristoratori Fiepet Confesercenti Siena

 

Qui maggiori  dettagli sulle iniziative che si stanno formando:

 

#AMAtriciana

 

#UnAmatricianaPerAmatrice

seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - POLICY PRIVACY