Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Rifiuti, serve una svolta a partire dalle Tariffe

Pubblicato il 23 novembre 2016

Rete imprese italia interviene sulla critica situazione della Toscana sud

rifiuti-siena

"Non CI interessa entrare nel merito delle responsabilità penali (sarà eventualmente la magistratura a stabilirle), bensì affrontare la questione delle tariffe che gravano sulle aziende e sugli utenti". Così Rete Imprese Italia, il raggruppamento di Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Cna interviene sulla critica situazione che si è creata nella Toscana meridionale dopo l'apertura dell'inchiesta sui vertici di Ato 6 e Sei Toscana, la società incaricata della gestione del servizio rifiuti.

"Abbiamo più volte ribadito che la fusione tra i gestori del servizio doveva portare ad un abbassamento dei costi di gestione e conseguentemente ad una diminuzione delle tariffe, che invece non è mai avvenuta. Così come appariva anacronistico mantenere in piedi le vecchie società ed assistere ad investimenti immobiliari spropositati per una società di servizi, da qui anche il timore che costi impropri del sistema siano finiti nelle tariffe"  spiega la sigla.

"A questo punto chiediamo ai sindaci che le prossime tariffe non risentano di ulteriori incrementi, e di far sì che il meccanismo nato per garantire una maggior efficienza del servizio e renderlo meno costoso, non prosegua sulla strada tracciata fino ad oggi  quanto su quella della chiarezza, eliminando i costi impropri.

In passato più volte abbiamo portato avanti la voce delle imprese associate che si interrogavano sul caro-bolletta.

Adesso Rete Imprese Italia ritiene che si debba dare una svolta partendo dalle tariffe e dalla loro corretta applicazione, come  previsto dal Ministero delle Finanze in particolare per quanto riguarda le aree produttive escluse dalla base di calcolo. 

Crediamo che una corretta politica di gestione debba essere l’unica e decisiva risposta  e siamo rammaricati che i nostri dubbi e le nostre idee debbano essere ribaditi  nel pieno di una  vicenda che non avremmo mai voluto commentare".

seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - POLICY PRIVACY