Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Negozi per animali? Meglio che per gli “umani”

Pubblicato il 10 settembre 2019

Buona salute per i petshops italiani

infografica-assalco-2019

In Italia esistono due popolazioni pressoché equivalenti per dimensioni. Se gli esseri umani sono circa 60 milioni, più o meno altrettanti sono gli animali domestici, secondo la ricostruzione 2019 Assalco Zoomark che ha sommato le diverse anagrafi regionali (non ne esiste una unica nazionale). Il dato che salta maggiormente agli occhi è il volume d’affari degli alimenti per cani e gatti: negli ultimi 3 anni ha fatto registrate anno su anno continui incrementi, anche se nel 2018 la crescita si è “fermata” al +1,5 per cento, per un valore complessivo di 2 miliardi di euro su scala nazionale.

 

Vivace  anche il commercio di accessori: 4 euro ogni 10 spesi servono per migliorare l’igiene dell’animale, ma crescono forte (+6,2 %) anche le lettiere per gatti. A livello mondiale è la Cina che negli ultimi anni ha evidenziato il balzo maggiore nel petfood: del resto, la stima dei soli cani da compagnia è di 75 milioni di esemplari. Così se la domanda cresce, l’offerta sperimenta nuove sembianze: in Finlandia ha aperto un negozio che oltre vendere gelati e pietanze senza cereali, si è dotato di celle frigorifere per carne fresca. Una sorta di macelleria, ma per cani.

seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - POLICY PRIVACY