Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Diritto annuale camerale, ecco come e quando pagarlo

Pubblicato il 11 giugno 2018

Le istruzioni 2018 per le imprese dalla Camera di Commercio

diritto.camerale-siena

La Camera di commercio di Siena ha rese note le istruzioni operative per il pagamento del Diritto annuale camerale da parte delle imprese.

 

CHI E’ TENUTO AL PAGAMENTO DEL DIRITTO ANNUALE

Sono tenuti al pagamento del diritto le imprese  che  al  1°gennaio dell’anno  sono  iscritte  o  annotate  nel  Registro  delle Imprese istituito in attuazione dell'art. 8 della legge n. 580/1993 nonché le imprese iscritte o annotate nel registro delle imprese nel corso dell'anno di riferimento (art. 3 del DM n. 359/2001);i soggetti iscritti nel Repertorio delle notizie Economiche e Amministrative (REA) al 1°.1.2018 o che si iscrivono  in corso di anno (art. 18 L. 580/1993). Sono tenute al pagamento anche le imprese inattive e/o in liquidazione

 

CHI NON E’ TENUTO AL PAGAMENTO DEL DIRITTO ANNUALE

le imprese che al 31 dicembre dell'anno precedente cui si riferisce il diritto annuale, risultino in fallimento  o  in liquidazione  coatta  amministrativa (salvo  i  casi  in  cui  sia  stato autorizzato l'esercizio provvisorio

dell'attività);

• le  imprese  individuali che  abbiano  cessato  l'attività  entro  il  31  dicembre  dell'anno precedente ed abbiano presentato la domanda di cancellazione dal Registro delle Imprese entro il 30 gennaio dell'anno cui si riferisce il diritto annuale;

• le  società  e  gli  altri  soggetti  collettivi che  abbiano  approvato  il  bilancio  finale  di liquidazione  al  31  dicembre dell'anno  precedente  ed  abbiano  presentato  la  domanda  di cancellazione al Registro delle Imprese entro il 30 gennaio dell'anno cui si riferisce il diritto annuale;

•le società  cooperative sciolte  ai  sensi  dell'art.  2544  C.C .,  a  partire  dall'anno  solare successivo a quello della data del provvedimento che ha comportato lo scioglimento per atto dell'Autorità governativa.

 

CHI E QUANDO DEVE PAGARE IL DIRITTO ANNUALE

IMPRESE INDIVIDUALI

La scadenza è il 30 giugno 2018 posticipato a lunedì 2 luglio 2018;

per il pagamento del diritto  annuale  effettuato dal  3  luglio al 1°  agosto  2018l’importo deve essere aumentato dello 0,40% (in questo caso l’importo dello 0,40% va versato insieme all’importo del diritto

e riportato in un unico rigo del modello F24). L’importo complessivo deve essere versato in centesimi di Euro, con arrotondamento matematico in base al 3° decimale. Anche  in  caso  di  compensazione  con  altri  tributi  il  diritto  annuale  deve  essere maggiorato dello 0,40%.

 

SOCIETA’ DI PERSONE

La scadenza è il 30 giugno 2018 posticipato a lunedì 2 luglio 2018;

per il pagamento del diritto annuale effettuato dal 3 luglio al 1° agosto 2018l’importo deve essere aumentato dello 0,40% (in questo caso l’importo dello 0,40% va versato insieme all’importo del diritto e

riportato in un unico rigo del modello F24). L’importo complessivo deve essere versato in centesimi di Euro,

con arrotondamento matematico in base al 3° decimale.Anche  in  caso  di  compensazione  con  altri  tributi  il  diritto  annuale  deve  essere maggiorato dello 0,40%.

 

IMPRESE CHE SONO ASSOGGETTATE ALL’ IRES:

Soggetti Ires con esercizio che coincide con l’anno solare: la scadenza è il 30 giugno 2018 posticipato a lunedì 2 luglio 2018;  

Soggetti Ires con esercizio che non coincide con l’anno solare: per le società che devono approvare il bilancio entro 4 mesi dalla chiusura dell'esercizio, l’ultimo giorno del sesto mese successivo a quello di chiusura del periodo di imposta;

per le società che in base a disposizioni di legge approvano il bilancio oltre il termine di 4 mesi,

l’ultimo giorno del mese successivo a quello di approvazione del bilancio; nel caso  indicato  al  punto  precedente,  se  il  bilancio  non  è  approvato  entro  il  termine stabilito,  l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza del termine stesso. I versamenti possono essere effettuati entro il trentesimo giorno successivo maggiorando le somme da versare dello 0,40% (in questo caso l’importo dello 0,40% va versato insieme all’importo del diritto e riportato in un unico rigo del modello F24). L’importo complessivo deve  essere  versato  in  centesimi  di  Euro,  con  arrotondamento  matematico  in  base  al  3° decimale. Anche  in  caso  di  compensazione  con  altri  tributi  il  diritto  annuale  deve  essere maggiorato dello 0,40%.

 

SOGGETTI REA

La  scadenza  è  il 30  giugno  2018  posticipato  a  lunedì  2  luglio  2018; dal 3 luglio al  1° agosto 2018 l’importo deve essere aumentato dello 0,40% (in questo caso l’importo dello 0,40% va versato insieme all’importo del diritto e riportato in un unico rigo del modello F24).

L’importo  complessivo  deve  essere  versato  in  centesimi  di  Euro,  con  arrotondamento matematico in base al 3° decimale. Anche  in  caso  di  compensazione  con  altri  tributi  il  diritto  annuale  deve  essere maggiorato dello 0,40%.

 

 

DIRITTO ANNUALE: COME E QUANTO PAGARE

La scadenza generalizzata di pagamento è fissata al 30 giugno 2018. Per tutte le modalità di calcolo e di versamento dell’importo, è  possibile consultare la nota approfondita della Camera di commercio.

seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - POLICY PRIVACY