Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

2019 Ambulanti fuori dalla Bolkenstein

Pubblicato il 09 gennaio 2019

Restano da definire i criteri di rinnovo delle concessioni attive

ANVA-BOLKENSTEIN

 Ambulanti finalmente fuori dall’applicazione della Bolkenstein: restano ora da precisare i criteri per il rinnovo della concessioni attive. E’ l’effetto della legge di Bilancio approvata dal Parlamento  a fine 2018.

 

BOLKENSTEIN: COSA DICE LE LEGGE

 La la legge 30 dicembre 2018, n. 145, “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”, all’art. 1, comma 686, ha  infatti previsto che:

<

a) all’articolo 7, comma 1, dopo la lettera f) è aggiunta la seguente:

«f-bis) alle attività del commercio al dettaglio sulle aree pubbliche»;

b) all’articolo 16, dopo il comma 4 è aggiunto il seguente:

«4-bis. Le disposizioni di cui al presente articolo non si applicano al commercio su aree pubbliche di cui all’articolo 27 legislativo 31 marzo 1998, n. 114»;

c) l’articolo 70 è abrogato>>.

La legge di Bilancio interviene dunque, per l’ennesima volta nel corso dell’ultimo decennio, sulla normativa relativa al commercio su aree pubbliche. Questa volta lo fa, finalmente, accogliendo una richiesta che Confesercenti ha ripetutamente sollecitato:

“LE DISPOSIZIONI DI CUI AL D. LGS. 26 MARZO 2010, N. 59, RECANTE ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2006/123/CE, RELATIVA AI SERVIZI NEL MERCATO INTERNO, NON SONO APPLICABILI AL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE”.

 

LEGGE DI BILANCIO E BOLKENSTEIN: LE CONSEGUENZE

Queste le  principali conseguenze del nuovo atto:

1. Anzitutto, cosa più importante, non vige più la previsione secondo cui il titolo concessorio “non può essere rinnovato automaticamente né possono essere accordati vantaggi al prestatore uscente”.

2. In secondo luogo, l’abrogazione dell’art. 70 comporta la soppressione del meccanismo in base al quale, in sede di Conferenza unificata, erano stati individuati, con Intesa tra Stato e Regioni, i criteri per il rilascio ed il rinnovo delle concessioni. Restano ora da definirsi le modalità per il rinnovo per le concessioni che attualmente sono attive.  

 

OBIETTIVO 2020

Alla scadenza della proroga prevista dalla legge di Bilancio 2017, i cui effetti si esauriranno il 31/12/2020, le concessioni in essere dovranno essere rinnovate, con durata decennale, al 31/12/2030: spetterà dunque presumibilmente alle Regioni, depositarie della potestà legislativa in materia di commercio su aree pubbliche, stabilire mediante quali procedure e modalità debba avvenire la riassegnazione delle stesse.

 

Anva Confesercenti è intenzionata a mantenersi attiva nei confronti del Ministero competente, delle Commissioni parlamentari e delle Regioni, per assecondare una ulteriore evoluzione positiva della vicenda.

 

Per ulteriori ragguagli è possibile scrivere  all'indirizzo ambulanti@confesercenti.siena.it, o seguire gli aggiornamenti periodici sui bandi attivi attraverso la pagina dedicata.

seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - POLICY PRIVACY