Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

DIETRO LA VETRINA Pizzichi d’arte al ristorante

Ricerca estetica negli eleganti spazi del Mestolo

20 gennaio 2022

 

arte-mestolo-siena

In sala da pranzo di solito si mangia, magari con ospiti o nelle grandi occasioni. E mentre si mangia, quello che sta intorno di solito è il meglio che la location può offrire. Così, anche per molti ristoranti, la volontà di offrire pietanze ad effetto fa il paio con la cura degli arredi circostanti. intorno alle tavole di un locale qualificato non è raro quindi ammirare sculture, tele o altri oggetti d’arte, espressione del caso o del gusto personale del gestore. Nei casi estremi, il ristorante diventa anche una galleria d’arte, con esposizioni curate e ispirate ad un preciso filo logico-artistico.

In questi tempi pandemici non è facile aspettarsi situazioni di questo tipo. Ma c’è chi rilancia, magari nell’intento di offrire proprio segnali di reazione.  E’  il caso del Mestolo,  da oltre due decenni apprezzato ristorante alla periferia nord di Siena.  Gaetano de Martino, che con la consorte-chef Nicoletta Marighella ne è il timone, non è nuovo alla sfide innovative: c’era anche lui tra i 6 pionieri della ristorazione senese che nel 2002 dettero vita a Girogustando. Proprio in questi giorni, il 19 gennaio, Il Mestolo è stato il primo co-protagonista del 21esimo ‘Giro”, ospitando il ristorante Der katzmaler di Monaco di Baviera. “Spiedino di baccalà fritto con verdure in agrodolce” e “sgombro croccante con scarola, pinoli e olive e tiramisù alla Weißbier” sono alcune delle pietanze apprezzate dal pubblico per l’occasione.

 

Gaetano De Martino

 

Ebbene a distanza di due giorni, il 21 gennaio,  il Mestolo comincia ad ospitare una serie di mostre e presentazioni curate dall’artista senese Carlo Pizzichini. “Vogliamo che  l’esperienza gastronomica, intrecciandosi ad altre forme di arte, diventi un’esperienza estetica e sensoriale totale” spiegano  Nicoletta e Gaetano. Grazie a questo ciclo di mostre, le emozioni della vista si fonderanno con quelle del palato. E gli avventori del locale avranno il piacere di affiancare i tratti gustativi di una pietanza alla meditazione di un’opera d’arte contemporanea, i profumi di un buon vino ai colori e alle forme di una scultura.

 

Una delle sale

 

Per la prima mostra della serie protagonista sarà proprio il curatore del progetto, Carlo Pizzichini. Docente di Pittura all’Accademia di Brera di Milano, attivo in Italia, Svizzera, Germania, America, Russia, Cina, Francia, Egitto, Polonia, Pizzichini esporrà alcuni dei suoi dipinti e delle sue ceramiche d’autore. Il progetto artistico, che darà spazio anche alla fotografia, al design e alle arti applicate, proseguirà poi con le esposizioni di allievi delle varie accademie d’arte e di altri giovani talenti. Non mancheranno gli artisti locali o selezioni di opere da collezioni private, rendendo così Il Mestolo un crocevia di tecniche espressive e linguaggi artistici, un luogo di sperimentazione gastronomica e, più in generale, di ricerca estetica. Anche in tempi pandemici e, speriamo molto presto, oltre.

 

particolare

 

 

Vuoi conoscere altre  storie vere #dietrolavetrina da Siena e provincia? Scoprile QUI

 

Ti potrebbero interessare anche:

Enrico Contorni, la macelleria, l'impegno sociale e il ”ben fatto”

Enrico Contorni, uno dei soci fondatori della Confesercenti di Abbadia San Salvatore, aveva dato vita con la moglie Silia ad una attività di macelleria  punto di riferimento per il paese 

10 agosto 2022

Al ristorante la ricerca a km zero

Il sostegno alla lotta contro i tumori diventa spunto per emozioni al ristorante il ristorante Il Mestolo di Siena 

03 maggio 2022

DIETRO LA VETRINA I prodotti per l'est, contromano per forza

Aperto da 5 mesi, un negozio di Siena specializzato in prodotti dell'Est europeo si è trasformato in questi giorni in centro di raccolta aiuti per l'Ucraina