Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

POS E CONTANTI ben venga il credito d'imposta

Nannizzi: il nocciolo della questione sono le commissioni bancarie

20 dicembre 2022

 

leonardo-nannizzi

“Il credito d’imposta potrebbe essere un modo pratico per uscire dalla polemica sterile sull’uso della moneta elettronica”. Così Leonardo Nannizzi, Presidente provinciale di Confesercenti Siena interviene sugli ultimi sviluppi in merito alla soglia di pagamenti da gestire con i pos negli esercizi commerciali. “Come diciamo da tempo il nocciolo della questione sono le commissioni bancarie, che incidono in modo eccessivo soprattutto per quelle attività che vendono prodotti e servizi con piccoli margini fissi, dai benzinai alle tabaccherie.  Diffondere maggiormente l’uso delle carte di credito è sicuramente utile, ed è giusto che chi vuole pagare con la carta di credito lo possa fare. L’interesse dell’esercente è quello che la vendita si faccia sempre e comunque, con qualsiasi mezzo. Ma c’è bisogno che chi si trova ad accettare questo tipo di pagamenti sia messo in condizione di farlo senza perdere ulteriormente il guadagno, che è già molto basso su certe transazioni. Ecco perché l’intervento risolutivo dovrebbe essere quello che va ad abbattere l’incidenza delle commissioni bancarie su queste transazioni, soprattutto quelle di importo irrisorio”.

 

 Confesercenti ricorda anche che due mesi fa l’Agenzia delle Dogane aveva riconosciuto questo principio, esentando dall’obbligo pos gli acquisti delle marche da bollo in tabaccheria, vista la sproporzione tra commissioni e aggio per il tabaccaio: “Ci sono tante altre casistiche simili che restano interessate dall’obbligo – aggiunge Nannizzi -  Un credito di imposta mirato  potrebbe essere una soluzione efficace, tanto più se il sistema bancario potesse essere realmente coinvolto per affrontare la situazione. Sicuramente c’è bisogno di aggiornare questa situazione”.  

Ti potrebbero interessare anche:

POS, SANZIONI, REGISTRATORI E CREDITI D'IMPOSTA La situazione

Il riepilogo delle sanzioni per chi rifiuta pagamenti in moneta elettronica, e dei tax credit disponibili per chi è interessato dall'obbligo

03 gennaio 2023

TURISMO Verso le Feste: ritorno al pre-Covid, eccezione costi

Le previsioni sulle movimentazioni turistiche: bene le aree senesi, continuano a pesare energia e commissioni bancarie

07 dicembre 2022

MONETA ELETTRONICA Commissioni onerose, principio da estendere

Nannizzi: “Il provvedimento adottato dall’Agenzia Monopoli è finalmente un segnale di attenzione"

26 ottobre 2022