Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Carni suine: provenienza da indicare in etichetta

Obbligo sperimentale fino a fine 2021

12 ottobre 2020

 

carni_suine

Il Decreto 6 agosto 2020, pubblicato nella GU n. 230 del 16 settembre 2020 ha reso obbligatoria l’indicazione in etichetta del luogo di provenienza delle carni suine trasformate come i salami od i prosciutti.

 

Il provvedimento sarà valido in via sperimentale fino al 31 dicembre 2021 e non si applica ai prodotti IGP.

Le etichette dei prodotti trasformati a base di carni suine devono ora contenere queste indicazioni:

•             “Paese di nascita”: nome del Paese di nascita degli animali;

•             “Paese di allevamento”: nome del paese dove sono stati allevati gli animali;

•             “Paese di macellazione”: nome del paese in cui sono stati macellati gli animali.

 

Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati nello stesso paese, l'indicazione di origine può apparire nella forma: «Origine: (nome del paese)». 

La dicitura «100% italiano» è utilizzabile solo quando la carne   proviene da suini nati, allevati, macellati e trasformati in Italia. 

Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati in uno o più Stati   membri   dell'Unione europea, l'indicazione dell'origine può apparire nella forma: «Origine: UE».

Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati in uno o più Stati non membri dell'Unione europea, l'indicazione dell'origine può apparire nella forma: «Origine: extra UE».

Se l'indicazione dell'origine si riferisce a più di uno Stato, il riferimento al nome del paese può essere, a seconda dei casi, sostituito dai termini «UE», «extra Ue» o «UE o extra UE».

 

Per le violazioni delle disposizioni relative all'indicazione obbligatoria della provenienza sono applicate le sanzioni previste dal decreto legislativo n. 231/2017.

I prodotti immessi sul mercato o etichettati prima del 5 ottobre 2020 (data di entrata in vigore del Decreto) che non soddisfano i nuovi requisiti di etichettatura possono essere commercializzati fino ad esaurimento delle scorte o, comunque, entro il termine di conservazione previsto in etichetta.

 

Maggiori informazioni tramite il servizio Ambiente e sicurezza nelle sedi Confesercenti Siena

 

Ti potrebbero interessare anche:

ALIMENTI Igiene e sicurezza: cambia la normativa

Dal 24 marzo 2021 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Ue n. 382/2021 che apporta importanti modifiche agli Allegati I e II del Reg. CE n. 852/2004 (Igiene dei prodotti alimentari) per quanto attiene in particolare alla gestione degli allergeni alimentari, alla redistribuzione degli alimenti ed alla cultura della sicurezza alimentare.

01 aprile 2021

ASPORTO E DOMICILIO Attenzione alle diverse aliquote Iva

In determinati scenari epidemiologici gli esercizi abilitati alla somministrazione alimenti e bevande, possono effettuare la loro attività esclusivamente in modalità da asporto o consegna a domicilio. In questi casi l’iva va applicata con aliquote differenziate.

Sabato 7 e Domenica 8 Dicembre torna il Mercato nel Campo

A partire dalle ore 8 fino alle 20, in Piazza del Campo si rievoca il "mercato grande" 

03 dicembre 2019