Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Denuncia MUD e albo gestori: quando, nel 2021?

Gli adempimenti annuali per chi tratta rifiuti pericolosi o RAEE

23 febbraio 2021

 

mud-2021

Sul Supplemento Ordinario n. 10 alla GU n. 39 del 16-2-21 è stato pubblicato il Decreto del 23 dicembre 2020 con cui il Presidente del Consiglio dei Ministri ha approvato il MUD 2021 (Modello Unico di Dichiarazione ambientale) per la denuncia annuale sui rifiuti da presentare alle competenti Camere di Commercio in base alla Legge n. 70/1994 e ss. modificazioni (Semplificazione degli adempimenti in materia ambientale).

 

Sono obbligate alla presentazione della denuncia tutte le aziende che producono o gestiscono rifiuti pericolosi  ed i produttori di rifiuti non pericolosi che svolgono lavorazioni industriali o artigianali con più di 10 addetti. Le aziende obbligate alla dichiarazione dovranno presentare un MUD per ogni unità locale. Il termine per la presentazione del modello è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del Decreto e quindi per quest’anno la scadenza è fissata al 16 giugno (art. 6 comma 2-bis  Legge 25 gennaio 1994 n. 70).

 I gestori interessati ad avvalersi dell'assistenza di Confesercenti possono rendere disponibili  i registri entro il 14 maggio presso le sedi

 

Quanto al contributo annuale per l’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali (€ 50,00) per Trasportatori dei propri rifiuti e Distributori ed installatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), la scadenza 2021 è attualmente fissata al 30 aprile.

Ti potrebbero interessare anche:

RIPARTENZE E SCADENZE Date da tenere d’occhio

Un promemoria sulle scadenze per le attività economiche in calendario per i prossimi mesi

20 settembre 2021

CORRISPETTIVI C'è tempo fino a dicembre per il nuovo tracciato di invio

Prorogato dal 1 ottobre al 31 dicembre 2021  il tempo utile per l’adeguamento al nuovo tracciato telematico per l’invio dei dati dei corrispettivi giornalieri.

08 settembre 2021

Medici, ottici, farmacie e fisco: comunicare i dati sanitari

Le strutture sanitarie, i soggetti sanitari ed i rivenditori di farmaci sono tenuti ad inviare i dati relativi alle prestazioni sanitarie erogate nel corso dell’anno

15 luglio 2021