Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

DIETROLAVETRINA Bibbiano – Fiandre, la via del boccale

Il TNT tra Villaggio e boom dei birrifici

24 maggio 2016

 

Gianni Tacchini al TNT

Ecco la storia di un impresa nata come pub, poi punto di ristoro, che una volta all’anno diventa un villaggio e da quest’anno anche un po’ “colonia”. E’ il Tnt di Bibbiano, poco sopra Buonconvento: creatura di Gianni Tacchini, classe 1971. Quando aveva 23 anni, intorno alla birra e al celebre fumetto di Alan Ford dette forma alla sua passione. Partirono in due, ma dopo pochi mesi rimase da solo. In ‘soccorso’ intervenne la sorella, più avanti – quando oltre che a bere si incominciava anche a servire da mangiare – altri parenti o amici. Oggi tra tempi pieni e parziali a lavorarci sono in otto; sempre a Bibbiano, tra panorami e campi che lasciano a bocca aperta chi li vede per la prima volta. E infatti il TNT è uno di quei casi in cui l’impresa fa anche marketing territoriale per il suo territorio.  Anche se il traino è indiretto: i cereali, di cui anche le Crete sono ricche, impiegati per  la birra. “Una mia passione, e prima che fossero introdotti gli alcol test anche l’ingrediente quasi unico e sufficiente per il locale, che era infatti solo un pub. Poi i consumi giornalieri si sono ridotti e abbiamo diversificato, introducendo anche la pizza che molto tempo ormai faccio in prima persona. La birra tuttavia è rimasto sempre un tratto distintivo”

 

 

Anche perché nel frattempo l’Italia  ha vissuto il boom dei birrifici artigianali..

“Ormai in Italia sfiorano il migliaio. E in Spagna, dove sono stato di recente, stanno vivendo ora gli inizi dello stesso boom. E’ un fenomeno che apprezzo personalmente, prima ancora che in chiave commerciale: l’artigianalità evoca qualcosa di mai uguale, fatto con passione, dal risultato sempre diverso. La magia della creazione alchemica che sta alle spalle della bevanda, anche più del vino”

 

Una magia che attira un mondo. Un villaggio intero, nel caso vostro, una volta all’anno.

Il Villaggio della Birra? Si, è un evento ideato giusto dieci anni fa. Tre giorni di incontri, musica, grande assortimento di produzioni scelte tra l’Italia e il Belgio, culla secolare della produzione. Il primo anno servimmo 500 persone,  l’anno scorso arrivammo a 7mila. Nel frattempo lo spazio circostante al TNT era diventato stretto, così dal 2013 lo facciamo qualche chilometro più a nord, alla fattoria La Piana. Una scelta che pare apprezzata dal pubblico, per il 70 per cento gente che viene qui appositamente per l’occasione, anche da molto lontano”.

 

TNT parete

Un pub nelle Crete attira turisti. Possibile?

“Ci aiuta molto internet, a volte arriva gente che magari alloggia a San Gimignano e decide di venirci a trovare dopo aver letto di noi su Tripadvisor. Beh, certo non siamo l’unica ragione della loro scelta di viaggio. Credo che sull’attrattività di queste zone negli ultimi tempi abbiano inciso molto iniziative come l’Eroica o le Strade bianche; sono il controvalore positivo di un prezzo che paghiamo da sempre, la carenza di grandi infrastrutture.  E’ anche vero che qualcuno si affeziona anche a noi. Un ragazzo sudafricano ad esempio è tornato al TNT per due estati di fila. E Jeffrey,  un americano, parla spesso di noi su facebook, in estate come a gennaio. A giugno prossimo saremo noi invece a spostarci: tre giorni di Villaggio in versione belga a Sint truden, nelle Fiandre. Un’occasione sfumata cinque anni fa, che è tornata ad allettarci”.

 

In alto i boccali…ma quanto è difficile fare impresa così?

“Moltissimo in almeno un paio di occasioni, soprattutto nel 2014, chiusi otto mesi per colpa dell’alluvione. Lo è tutti i giorni per i costi fissi, la spazzatura e l’incertezza che domani la giornata possa andar peggio di oggi. Ma finora è un lavoro che mi piace, vedo gente che lo apprezza. Tra dieci anni…si vedrà”. 

Ti potrebbero interessare anche:

FONDO PERDUTO per discoteche e sale da ballo

Dal 6 al 20 giugno possibile richiedere il contributo a fondo perduto previsto per imprese operanti nei settori discoteche e sale da ballo

19 maggio 2022

IMPOSTA DI SOGGIORNO Entro fine giugno la Dichiarazione

E’ fissata al 30 giugno la scadenza per le dichiarazioni imposta di soggiorno 2020 e 2021

19 maggio 2022

SIENA Eventi Fortezza: scelte condivise e coerenti

L’offerta di intrattenimento cresca in armonia con il tessuto economico. E’ la valutazione di Confesercenti e Confcommercio Siena in merito alla concessione degli spazi della Fortezza Medicea per l’estate

13 maggio 2022