Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

DIRITTO CAMERALE 2023 Invariati gli importi dovuti dalle imprese

Decisione del Ministero Imprese

14 novembre 2022

 

diritto-annuale-camerale

Nel 2023 resteranno invariati  gli importi  per il Diritto annuale dovuto dalle imprese iscritte o annotate nel Registro Imprese,  e dai soggetti iscritti al REA. Lo ha  reso noto il Ministero delle Imprese e del Made in Italy con la Nota n. 339674 dell'11 novembre.

 

Per tutti i soggetti tenuti al versamento del diritto annuale, salvo le nuove iscrizioni in corso d'anno e le società con proroga di bilancio e/o esercizio non coincidente con l'anno solare, il pagamento deve essere effettuato entro il 30 giugno 2023 per il versamento senza maggiorazione (0,40%).

 

Per le società di capitali la data di scadenza del pagamento varia a seconda della chiusura dell'esercizio e dell'approvazione del bilancio. La regola generale è che il diritto venga pagato entro il termine previsto per il versamento del primo acconto delle imposte sui redditi (art.37 D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006).

 

 DIRITTO ANNUALE: IL PAGAMENTO DIFFERITO

Se si paga entro il trentesimo giorno successivo al termine previsto, occorre sempre maggiorare il versamento dello 0,4% a titolo di interesse corrispettivo.

 

 

 Chiarimenti tramite il servizio Avvio e gestione d’impresa  nelle sedi Confesercenti Siena

 

Ti potrebbero interessare anche:

RIPARTENZE E SCADENZE Date da tenere d’occhio

Un promemoria sulle scadenze per le attività economiche in calendario.

15 luglio 2024

COLF E BADANTI Contributi da versare, le prossime scadenze

Entro il 10 luglio i datori di lavoro devono provvedere per il periodo aprile-giugno

26 giugno 2024

DIRITTO CAMERALE Chi come e quando deve versarlo

Determinati tempi e importi per il 2024

24 giugno 2024