Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

FAIB: lettera ai parlamentari sul caro benzina

Nei link i cartelli da esporre

09 marzo 2022

 

logo-faib

La situazione di questi ultimi giorni è  davvero  preoccupante  per il dramma umanitario a cui stiamo assistendo. I risvolti sono ovviamente  gravissimi anche dal punto di vista economico.

La categoria dei benzinai oggi assiste ad una crescita esponenziale dei prezzi che crea enormi difficoltà  sia alle attività  ma allo stesso tempo influisce pesantemente sulla produzione e sul  commercio.

La FAIB si sta adoperando per far comprendere alla politica che occorre intervenire  con misure di contenimento dei prezzi e al contempo con misure che aiutino le gestioni a sopportare i crescenti costi che mettono a serio rischio la tenuta delle  attività.

 

La Faib Siena rende noto di aver inviato uan lettera ai Parlamentari del territorio per sensibilizzare sulla questione.

 

Dal 14 marzo p.v, è inoltre prevista l'iniziativa "Impianti in penombra". QUI per le info e per scaricare il cartello apposito da poter esporre negli impianti

QUI per scaricare il cartello STOP AL CARO BENZINA da poter esporre negli impianti

 

 

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

CARBURANTI Aperture del Governo, sciopero ridotto

Termine della serrata alle 19 di oggi

25 gennaio 2023

CARBURANTI Delusione gestori, sciopero confermato

Faib Fegica e Figisc confermano lo sciopero dei gestori impianti di distribuzione carburante proclamato per il 25-26 gennaio

23 gennaio 2023

APERIDEE Assaggi di futuro prima di cena

Scambio di esperienze e occasioni di assaggio: ecco Aperidee, dal 15 giugno nei pubblici esercizi aderenti a Vetrina Toscana

19 gennaio 2023