Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

SOLIDARIETA' Raccolta fondi per le imprese romagnole alluvionate

C'è un conto apposito per contribuire

07 giugno 2023

 

alluvione-romagna

Dopo gli eventi atmosferici verificatosi in Romagna e le relative conseguenze causate a popolazioni e imprese, Confesercenti regionale Emilia Romagna ha aperto una sottoscrizione a sostegno delle imprese associate danneggiate tramite un apposito conto corrente:

 

IBAN: IT06P0538702405000000442743

Presso  BPER - intestato a Confesercenti regionale Emilia Romagna

Causale: ALLUVIONE EMILIA ROMAGNA 2023.

 

Confesercenti Siena ha provveduto il 6 giugno ad effettuare una donazione di 1.000 euro sul conto corrente, per compartecipare agli scopi dell'iniziativa.

Aggiornamenti sull'impiego dei fondi saranno prossimamente resi noti sul sito di Confesercenti Emilia Romagna.

DE LUISE NELLE ZONE COLPITE

Nei giorni scorsi la Presidente nazionale di Confesercenti, Patrizia De Luise, ha fatto visita alle zone colpite dall’alluvione, incontrando il sindaco di Faenza Massimo Isola, il direttore di Confesercenti Ravenna Cesena Graziano Gozi, il presidente di Confesercenti Faenza Walter Dal Borgo e numerosi imprenditori associati. Successivamente si è spostata nella sede della Confesercenti Forlì, altra cittadina ferita gravemente dagli ultimi eventi, dove ha fatto il punto, insieme ai rappresentanti delle imprese, con il presidente della Provincia Forlì-Cesena Enzo Lattuca. La visita si è conclusa in Romagna partecipando al Teatro Verdi di Cesena all’assemblea delle Confesercenti di Ravenna e di Cesena.

Ti potrebbero interessare anche:

SUGAR E PLASTIC TAX Nuovo rinvio

Slittano al 2025  e 2026

05 giugno 2024

APERIDEE Assaggi di futuro prima di cena

Scambio di esperienze e occasioni di assaggio: ecco Aperidee, serie di incontri nei pubblici esercizi aderenti a Vetrina Toscana

28 maggio 2024

ECOBONUS AUTO E MOTO Dal 3 giugno nuove prenotazioni

Nuovo Dpcm di riconoscimento degli incentivi sugli acquisti di veicoli a basse emissioni. Dal 3 giugno per i concessionari possibile nuove prenotazioni

28 maggio 2024