Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

TURISTI DALL’EUROPA IN ITALIA Novità dal 16 maggio

Il riepilogo delle disposizioni per gli arrivi dal continente

17 maggio 2021

 

turisti-dall-europa

A quali adempimenti deve sottostare un cittadino (e quindi anche un turista) proveniente in Italia dal resto d’Europa? Il quesito in questi giorni sta rimbalzando con intensità crescente tra gli operatori turistici e dell’indotto nel nostro territorio, finalmente raggiunti da prime prenotazioni da non connazionali.

 

 

DISPOSIZIONI FINO AL 15 MAGGIO

Allo stato attuale, fino al 15 maggio facevano testo soprattutto due provvedimenti normativi di emergenza: il Dpcm 2marzo 2021, e l’Ordinanza Ministero della Salute del 30 marzo.

 

Il Dpcm impone:

  • il rilascio di una dichiarazione scritta chiara e dettagliata in cui elencare  i paesi e territori esteri nei quali la persona ha soggiornato o transitato nei quattordici giorni anteriori all'ingresso in Italia
  • l’attestazione che la persona si sia sottoposta con esito negativo, nelle quarantotto ore antecedenti all'ingresso nel territorio italiano, ad un test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di tampone

Queste due dichiarazioni vanno rilasciate al vettore all'atto dell'imbarco  verso l’Italia e a chiunque sia deputato a effettuare controlli.

 

La stessa persona deve dare comunicazione immediata del proprio ingresso in Italia all’azienda sanitaria competente per territorio (nel caso della provincia di Siena: Asl Sud Est – Dipartimento Prevenzione).

 

 

L’Ordinanza prevedvae per la stessa persona:

l’obbligo di sottoporsi alla sorveglianza sanitaria e a un periodo di cinque giorni di quarantena presso l’abitazione o la dimora scelta.

 

 

 

DISPOSIZIONI DAL 16 MAGGIO

Dal 16 maggio entra in vigore una Ordinanza  del Ministro della Salute, pubblicata il 14 maggio,  che evita i cinque giorni di quarantena, presso l’abitazione o la dimora scelta, per i provenienti dai Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen, oltre che da Gran Bretagna e Israele, con tampone negativo.

 

 

 

A quali persone sono rivolte queste disposizioni?

Si riferiscono alle persone (anche in veste di turisti) che abbiamo soggiornato o transitato nei quattordici giorni antecedenti all’ingresso in Italia in uno o più Stati e territori di cui al Dpcm 2 marzo 2021 -elenco C - allegato 20, ovvero:

Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia, (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

 

 

INGRESSI IN ITALIA: COME APPROFONDIRE

Per approfondire è possibile consultare le pagine dedicate  da

O, per le aziende associate,  rivolgersi al servizio servizio Legislativo nelle sedi Confesercenti Siena

Ti potrebbero interessare anche:

ECONOMIA SENESE Dati in chiaroscuro

L’economia senese continua a presentare un quadro in chiaroscuro. Lo ha evidenziato la Giornata dell’Economia 2022

22 giugno 2022

IMPOSTA DI SOGGIORNO Entro settembre la Dichiarazione

Prorogata al 30 settembre la scadenza per le dichiarazioni imposta di soggiorno 2020 e 2021

22 giugno 2022

GUIDA COVID Decreti, restrizioni, aiuti: pagina-orientamento

Il riepilogo di provvedimenti e iniziative

16 giugno 2022