Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

APERIDEE ”Un monte di benessere”: il potenziale-Amiata per sport, salute e turismo

al Parco minerario ricca sequenza di assaggi di futuro

28 maggio 2024

 

aperidee-amiata

Bagni di foresta, esperienze olistiche, comunicazione e coordinamento. Per il futuro turistico dell’Amiata spiccano nuove parole chiave da affiancare a quelle storiche: su tutte la neve, legata a nuove risorse idriche e modalità di fruizione. Sono questi i principali assaggi di futuro emersi lunedì sera al Parco Museo Minerario di Abbadia San Salvatore durante “Un monte di benessere”, l’incontro promosso da Confesercenti nell’ambito del ciclo APERIDEE.

 

UN MONTE DI BENESSERE: LE TESTIMONIANZE

 

Salvatore Sanzo

 

Tra sport e salute, è emerso già in apertura come esista una vasta potenzialità di utenti per infrastrutture e servizi, se è vero che “il 65 per cento della popolazione adulta in Italia conduce una vita sedentaria” come testimoniato da Salvatore Sanzo, oro olimpico di scherma ad Atene 2004 e da alcuni anni Dirigente di Sport e Salute Spa. “I casi di diabete sono in forte aumento, soprattutto di tipo 2, e molto più di prima tra i giovani – ha sottolineato Giada Tosoni, Responsabile Diabetologia dell’Ospedale di Abbadia San Salvatore – questo non accadeva al tempo dei nostri nonni, quando lo stile di vita era diverso”.

 

 “Anche il cambiamento climatico finisce per accentuare la passività motoria. Diventa sempre più importante favorire nuove occasioni per muoversi – ha aggiunto Massimiliano Scapecchi, Medico esperto di medicina integrata – il forest bathing sta acquisendo molto più valore, anche cosiderando benefici accessori come l’immergersi nel verde”. E se questo è un filone in crescita, realtà come l’Amiata sembrano avere carte importanti da giocare: “Con Umbria e Trentino abbiamo le aree forestali certificate da più lungo tempo e stiamo realizzando anche efficaci iniziative mirate, come i recenti accordi per ospitare piccoli pazienti diabetici da Grosseto e dalle Marche. Pecchiamo ancora troppo di comunicazione e coordinamento: due province e dodici comuni dove troppo spesso ancora si va in ordine sparso” ha detto Enrico Bracciali, Direttore di Booking Amiata. Significativa in proposito la testimonianza a distanza di Aldi Cekrezi, Direttore Confesercenti del Trentino: “Ci sono voluti anni, oggi possiamo dire che il messaggio di remare tutti nella stessa direzione da noi è sostanzialmente condiviso. Puntiamo a valorizzare nuove potenzialità, in particolare nelle stagioni di mezzo: il Festival dello Sport di Trento è un evento nato in questa prospettiva, e sta dando risultati”.

 

 

Aldi Cekrezi

 

ASSAGGI DI FUTURO

Se il confronto Amiata-Trentino sul turismo invernale può apparire squilibrato, data la diversa disponibilità di neve, resta una questione aperta la necessità di un diverso approccio verso questa risorsa turistica: proposte nuove come le “piscine di neve per coinvolgere le famiglie”, citate da Bracciali, o soluzioni efficaci per l’approvvigionamento idrico come richiesto da  Francesco Contorni, Presidente comunale di Confesercenti, Presidente regionale FISI, Vice Presidente regionale Coni: “fare più squadra è la vera indicazione che emerge dallo scambio di idee di stasera – ha concluso – abbiamo un messaggio chiaro da valorizzare nei confronti di tanti potenziali ospiti, a cominciare dalle città più vicine”.

 

 

 

 

FARE SQUADRA: L'ESEMPIO DELLA COMUNITA' DEL CIBO AMIATA

 

Frittelle di farina di castagne, caprini con confettura di mirtilli e con pera picciola, bruschette con fagioli borlotti del minatore: sono alcuni degli assaggi delle eccellenze agroalimentari locali serviti al termine della conversazione nello spirito di Vetrina Toscana, il progetto di Regione Toscana in collaborazione con Unioncamere Toscana per valorizzare l’identità delle destinazioni turistiche e delle tradizioni culturali ed enogastronomiche toscane. A curarli è stata la volta della Comunità del Cibo Amiata, l'iniziativa nata dal coinvolgimento di coltivatori, aziende agricole e agrituristiche, ristoratori e trasformatori.

 

ASSAGGI

 

Comunità del cibo

 

 

 

 

LE PROSSIME APERIDEE

 

 

Dopo quella di Abbadia, la prossima tappa di Aperidee sarà il 18 giugno a Siena.

 

 

CLICCA QUI per altri dettagli sugli eventi passati e futuri di Aperidee 

Ti potrebbero interessare anche:

ECONOMIA SENESE la crescita e le incognite

Presentati i dati della Giornata annuale in Camera di commercio: nel complesso andamento positivo, ma vari indicatori suggeriscono interventi

21 giugno 2024

SIENA SHOP & STROLL shopping e musica il giovedì sera

Dal 4 luglio per otto settimane a cura dell’amministrazione Comunale in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti. Siena Jazz cura il programma musicale, per i negozi apertura possibile fino alle 24

20 giugno 2024

APERIDEE la musica e chi gira intorno, a Siena

Al Centotre art pizza bar  gli assaggi di futuro tra spazi, musicisti pubblico e musica dal vivo

19 giugno 2024