Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

C'è il Registro unico: ecco i primi cambiamenti

Gli enti no profit devono valutare la convenienza di iscrizione

21 settembre 2020

 

Registro-unico-terzo-settore

Non sarà pienamente applicato prima del 2021, ma intanto il nuovo Registro Unico del Terzo Settore comporterà già effetti pratici di qui ad un mese. Il nuovo albo nazionale del No profit, previsto sin dalla riforma del 2017, ha ricevuto il via libera dalla Conferenza Stato Regioni e dal Ministero del lavoro.

 Il RUNTS punta a garantire l’applicazione uniforme della normativa su tutto il territorio nazionale. Il RUNTS sostituirà tutti i registri locali e ai sensi dell’art. 46, si articolerà in 7 sezioni:

a)      Organizzazioni di volontariato

b)      Associazioni di promozione sociale

c)       Enti filantropici

d)      Imprese sociali, incluse cooperative sociali

e)      Reti associative

f)        Società di mutuo soccorso

g)      Altri enti del terzo settore

Nessun ente potrà essere iscritto contemporaneamente a due sezioni. Il RUNTS Sarà un registro pubblico e accessibile ad ogni singolo cittadino.

 

RUNTS: la prima scadenza

Entro il 31 ottobre 2020 alle associazioni intenzionate a comparire nel Registro è richiesto  l’adeguamento del proprio statuto. L'adeguamento potrà esser fatto dopo quella data solo con il quorum dell'assemblea straordinaria dei soci. Prende il via quindi in questa fase la valutazione che ogni  singola realtà dovrà fare rispetto all’opportunità o meno di iscriversi nel Runts., tenendo conto che tra gli adempimenti conseguenti ci saranno:

  • Entro il 30.06 l’invio dei rendiconti e i bilanci di cui gli art. 13 e 14, e i rendiconti delle raccolte fondi svolte nell’esercizio precedente.
  • Entro 30 giorni decorrenti da ciascuna modifica, la pubblicazione delle le informazioni aggiornate e depositati gli atti, incluso l’eventuale riconoscimento della personalità giuridica.

In caso di mancato o incompleto deposito delle informazioni obbligatorie, l’ufficio del Registro avrà facoltà di diffida ad adempiere nei confronti dell’ente, assegnando un termine non superiore a 180 giorni.

Per iscrizione e permanenza nel Registro è richiesto anche il possesso di un indirizzo PEC perché ogni comunicazione con il registro avverrà in via telematica.

 

 

 RUNTS: COSTI E BENEFICI

Gli atti e gli adempimenti previsti dal codice comportano costi conseguenti alla redazione ed alla effettuazione. Per contro, figurare nel Registro sarà condizione necessaria per poter fruire di benefici fiscali, come ad esempio l’esclusione dal reddito imponibile degli ETS non commerciali dei contributi pubblici.

 

 

RUNTS E CINQUE PER MILLE: COSA CAMBIA

Nella Gazzetta ufficiale del 17 settembre è stato pubblicato il Dpcm che aggiorna la normativa relativa al 5 per mille. In particolare,  il Decreto riassume in 6 tipologie gli enti che possono beneficiare del contributo:

  • ETS (Enti Terzo Settore) iscritti nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore
  • Enti senza scopro di lucro, della ricerca scientifica e dell’Università
  • Enti della ricerca sanitaria
  • Attività sociali svolte dal Comune di residenza dei contribuenti
  • Associazioni sportive dilettantistiche
  • Attività di tutela, promozione e valorizzazione beni culturali e paesaggistici

  

Le organizzazioni che rientrano in una di queste tipologie e sono interessate a percepire il 5 x 1000 dovranno dichiararlo espressamente al momento dell’iscrizione nel Registro Unico del Terzo Settore; potranno farlo anche in seguito ma comunque entro il 10 aprile.  A Seguire, il Ministero del Lavoro pubblicherà entro il 30 aprile l’elenco degli enti accreditati. I beneficiari del 5x1000  saranno tenuti a rendicontare quanto percepito entro un anno dalla ricezione delle somme. 

 

Le organizzazioni no profit associate Confesercenti Siena possono richiedere approfondimenti tramite il servizio Contabilità nelle sedi Confesercenti Siena

Ti potrebbero interessare anche:

5 PER MILLE Pubblicati gli elenchi 2020

Pubblicati  gli elenchi definitivi con i dati di preferenza espressi  dai contribuenti nella propria dichiarazione dei redditi.

11 giugno 2021

REGISTRO VOLONTARI Obbligatorio per gli ETS

Il Ministero del Lavoro ha chiarito che tutti gli ETS che si avvalgono di volontari non occasionali hanno l’obbligo di iscriverli in un apposito registro.

03 giugno 2021

STATUTI ETS: Proroga di un anno

Introdotta una nuova proroga per gli Enti del Terzo Settore chiamati ad adeguare alla Riforma del Terzo Settore i propri statuti con le maggioranze ordinarie.

03 giugno 2021