Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

CONCORDATO PREVENTIVO I nuovi termini di adesione

Definiti dal Governo: adesione forfettari dal 15 luglio

24 giugno 2024

 

concordato-preventivo

Nel Cdm del 20 giugno il Governo ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive in materia di regime di adempimento collaborativo, razionalizzazione e semplificazione degli adempimenti tributari e concordato preventivo biennale. In particolare:

  • l’avvio delle procedure di adesione slitta di un mese per i forfettari: l’invio dei dati tramite il quadro LM del modello Redditi partirà dal 15 luglio 2024;
  • per tutti,  la scadenza ultima di adesione e conseguentemente il termine ultimo per inviare la dichiarazione dei redditi passa dal 15 ottobre al 31 ottobre;
  • confermata inoltre la possibilità di versare entro il 30 agosto il saldo e il primo acconto delle imposte con maggiorazione dello 0,40 per cento.

 

NUOVE CAUSE DI ESCLUSIONE DAL CONCORDATO

Il decreto correttivo interviene sulle cause di esclusione; resteranno fuori dal CPB le partite IVA che nel periodo d’imposta precedente hanno conseguito redditi esenti, esclusi o non concorrenti alla base imponibile superiori al 40 per cento del reddito derivante dall’esercizio di attività d’impresa, arti e professioni.

Stop inoltre ai nuovi forfettari: prevista l’esclusione per le partite IVA che nel 2024 hanno aderito al regime agevolato di tassazione.

Esclusi inoltre società ed enti interessati nel 2024 da operazioni di fusione, scissione, conferimento e società di persone e associazioni interessate da modifiche alla compagine sociale.

 

APPROFONDIMENTI

Il provvedimento non è stato ancora pubblicato in Gazzetta ufficiale: aggiornamenti in arrivo su questa pagina e, per i soggetti associati, tramite le modalità a distanza e le sedi Confesercenti Siena.