Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Cosa devono fare le librerie per accogliere il bonus cultura da 500 euro dei 18enni

Ecco le istruzioni in vista dell'attivazione della 18app

18 marzo 2021

 

bonus-cultura-500euro

Il 5 settembre 2016 Il SIL – Sindacato Librai ha incontrato  a Roma il Sottosegretario Nannicini e il Dott. Lattanzi, visionando la versione definitiva del portale 18app.it, dedicato agli esercenti. Per il SIL era presente la Presidente Cristina Giussani accompagnata dal Coordinatore Nazionale Ermanno Anselmi.

 

 

PORTALE 18APP: COME FUNZIONA nel 2021 E COSA POSSONO FARE LE LIBRERIE

Andando per punti:

 

1) Dal 1 aprile 2021 i ragazzi nati nel 2002 e che nel 2021 hanno compiuto diciotto anni possono beneficiare del bonus cultura registrandosi. sul portale della 18App.  Con il Bonus cultura avranno a disposizione 500 euro da spendere fino al 28 febbraio 2022 per acquistare libri, biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo, musica, prodotti dell’editoria audiovisiva, musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali nonché per sostenere i costi relativi a corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

 

2)  tutti gli esercenti interessati ad accreditarsi come esercizio in cui i ragazzi possono spendere il bonus,   possono registrarsi sul  portale 18 app

Per registrarsi è necessario essere in possesso delle credenziali Entratel o Fisconline, rilasciate dall’Agenzia delle Entrate per l’accesso ai propri servizi telematici. Se non si hanno le credenziali personali, è possibile richiederle attraverso il portale dell’Agenzia delle Entrate (di solito ci vogliono 10/15 gg) oppure andando presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate della propria  città e si ottengono immediatamente. Vanno richieste le credenziali del legale rappresentante, attraverso le quali si ottengono quelle dell’azienda. E' chiaro che è urgente ottenerle se si desidera registrarsi.

La registrazione nel portale è semplice e prevede che vengano inseriti i dati fiscali dell’azienda; va indicato se l’azienda è « fisica », on line o mista e l’elenco delle varie sedi di vendita, che compariranno nella App, in modo che i ragazzi sappiano dove possono andare per i loro acquisti.

 

3)  Transazione: il/la 18enne crea un voucher per la spesa da compiere. Il voucher si presenta come un codice a barre, un codice QR o un Pdf. Attraverso il portale 18app l’esercente inserisce il codice (o legge se codice a barre o CQR) che contiene i dati dell’acquisto e che verrà riportato nella fattura elettronica.

 

4) Fatturazione: la fattura elettronica può essere emessa quando si preferisce: al raggiungimento di una certa somma, una volta al mese, ecc. In fattura verranno indicati una serie di dati, tra cui il tipo di prodotto (ad esempio « libro ») con il relativo codice del voucher. Ogni riga della fattura riporterà prodotto (nel nostro caso libri, senza specificarne il titolo) e codice del voucher. Nel corso del 2020 è stato inoltre previsto per gli esercenti interessati l'obbligo di integrare la fattura elettronica con la compilazione del c.d. "registro vendite", secondo apposite linee guida

 

5) Importi: l’importo del voucher deve corrispondere esattamente all’acquisto: non si possono dare resti in contante. Il solo caso in cui si può modificare il voucher è nella vendita on-line: se dopo emesso il voucher il libraio scopre che non tutti i volumi ordinati sono disponibili e quindi viene effettuata una fornitura parziale, è possibile, da parte dell’esercente, ridurre il voucher.

 

5) Cambi e resi: se dovesse succedere che un ragazzo scopre che ha acquistato un libro che aveva già e vuole cambiarlo, lo può fare. Il libraio si comporterà come si comporta abitualmente in questi casi, dando un altro libro o fornendo un buono acquisto. Non è possibile rendere soldi.

 

 

18 APP PER ESERCENTI:  SAPERNE DI PIU’

Per una corretta applicazione della procedura, si consiglia agli esercenti interessati di verificare i passi da compiere con il proprio consulente contabile: coloro che si avvalgono del  servizio Contabilità possono farlo tramite le sedi Confesercenti Siena.

Per  chiarimenti diretti relativi alle librerie è possibile contattate l'ufficio del SIL Confesercenti  a Roma: tel. 06 47 25 423 - mail: sil@confesercenti.it.

Ti potrebbero interessare anche:

PASTICCERIA: corso estivo a Siena

Da fine giugno, inizia il corso di pasticceria totalmente pratico: 5 incontri da 5 ore ciascuno, che avranno inizio lunedì 28.

14 giugno 2021

START UP GIOVANI E DONNE Dal 19 maggio nuovi incentivi

Definite le modalità per gli incentivi all'autoimprenditorialità per micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile

13 aprile 2021

SELFIEMPLOYMENT Finanziamenti per neet, donne, disoccupati

Per l’avvio di nuove imprese, dal 22 febbraio

17 febbraio 2021