Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

SCADENZE MARZO Prorogate all'11 aprile

In seguito al black out telematico delle Entrate

05 aprile 2022

 

black-out-entrate

L’Agenzia delle Entrate ha prorogato all’11 aprile il tempo utile per gli adempimenti in scadenza il 30 e 31 marzo 2022, e che molti contribuenti non sono stati in grado di effettuare a causa di un black out telematico.

 

In quei due giorni si sono verificate infatti  difficoltà di collegamento con i servizi telematici e telefonici dell’Agenzia delle Entrate dovute a “anomali cali di tensione elettrica” che hanno impedito gli adempimenti in scadenza. Tra questi:

  • la presentazione, da parte degli enti non commerciali, del mod. EAS per le variazioni dati 2021;
  • la dichiarazione IVA IOSS del mese di febbraio relativa alle vendite a distanza di beni importati (in spedizioni di valore intrinseco non superiore a € 150) da parte dei soggetti iscritti allo Sportello unico per le importazioni (IOSS);
  • Il mod. INTRA-12 mensile e il versamento della relativa IVA da parte degli enti non commerciali  produttori agricoli esonerati;
  • Il mod. REDDITI / IRAP 2021 da parte delle società ed enti con esercizio 1.5.2020 - 30.4.2021;
  • Il mod. REDDITI / IRAP 2021 da parte delle società ed enti interessati da operazioni straordinarie per le quali i 9 mesi dalla chiusura del periodo d’imposta sono scaduti il 31.3.2022;
  • il versamento delle imposte scadenti il 30.3 - 31.3.2022 (somme da avvisi bonari, imposta di registro contratti di locazione, IRES / IRAP società ed enti con esercizio 1.10.2020 - 30.9.2021, ecc.).

 

La proroga all’11 aprile riguarda anche  l’invio delle fatture elettroniche che scadevano nelle giornate interessate dal black out, tramite il Portale Fatture e corrispettivi.

 

Ti potrebbero interessare anche:

ROTTAMAZIONE QUATER Nuova scadenza con il Milleproroghe

Novità su termini per il pagamento delle prime 3 rate della rottamazione-quater nella legge di conversione del Dl Milleproroghe 2023.

29 febbraio 2024

RIPARTENZE E SCADENZE Date da tenere d’occhio

Un promemoria sulle scadenze per le attività economiche in calendario.

29 febbraio 2024

CONCORDATO PREVENTIVO Decreto pubblicato, ecco le condizioni

Pubblicato il provvedimento che regola la possibilità per le partite iva di bloccare per due anni il proprio livello di reddito imponibile, e la conseguente tassazione, evitando controlli tributari per lo stesso periodo.

22 febbraio 2024