Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Gestori Esso: sciopero 20 e 21 marzo

Pubblicato il 11 marzo 2019

Nuove misure di protesta contro Petrolifera adriatica

esso-faib-petrolifera

Nuovo capitolo nel duro confronto tra gestori degli impianti a marchio Esso di Toscana, Marche e Abruzzo e Petrolifera adriatica, società che ha rilevato la proprietà degli stessi impianti. Per il 20 e 21 marzo prossimi è stato proclamato dai sindacati dei gestori (Faib, Fegisc e Figica) uno sciopero, in particolare tra le ore 19,00 del 19 e le ore 7 del 22 marzo.

 

I gestori Esso delle tre regioni incrociano le braccia per protestare contro la reiterata arroganza della compagnia che continua a non applicare-  nonostante la condanna del Tribunale di Roma - l’accordo siglato il 16 luglio 2014 e a perseguitare i gestori che hanno osato chiedere giustizia alla “Giustizia”.

 

I gestori Esso ceduti a Petrolifera adriatica di Toscana Marche e Abruzzo denunciano

    il netto peggioramento delle loro condizioni economiche

    il tentativo di addossare il costo dell’operazione di acquisizione della rete Esso ai gestori medesimi, tramite l’aggressione ai diritti maturati e con il peggioramento del margine economico;

    l’inasprimento delle politiche di prezzo a carico dei gestori che hanno osato l’azione legale

    l’abuso di posizione dominante dell’azienda e il ricorso alla pratica di condizioni inique e discriminatoriecondizioni di prezzo non competitive che stanno mettendo in ginocchio le gestioni

 

Lo sciopero fa seguito nel territorio senese alla manifestazione di protesta effettuata il 14 febbraio sul piazzale dell’impianto Esso di Colle val d’Elsa.

 

Ulteriori dettagli e aggiornamenti sul sito Faib.

seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - POLICY PRIVACY