Facebook icona
g+ icona
Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

Agenti e ISA, due mondi in avvicinamento

Pubblicato il 29 novembre 2017

Il settore tributario inizia a riconoscere le particolarità del settore

Si è svolto lunedì 27 novembre a Firenze l’incontro sugli Isa (Indicatori Sintetici di affidabilità fiscale) promosso dalla Fiarc, il sindacato di categoria degli agenti di commercio aderente a Confesercenti. Vincenzo Miceli (Ufficio Tributario Confesercenti Nazionale) Fabio D'Onofrio (Direttore Nazionale FIARC) e Antonio Olivieri (Presidente Regionale FIARC Toscana) ha illustrato il quadro normativo dei nuovi indici,  introdotti dal decreto legge 50/2017 con l’obiettivo da parte dell’Agenzia delle Entrate di  favorire l’assolvimento degli obblighi tributari da parte dei contribuenti-agenti, contribuire all’emersione delle basi imponibili e rafforzare le forme della collaborazione con l’Amministrazione Finanziaria anche con utilizzo di comunicazione preventiva. Per Nico Faralli (Presidente Fiarc per Siena e provincia), presente all’incontro, “l’introduzione degli indici è di base una evoluzione positiva, perché si passa di una presunzione assoluta di redditività a monte, quella degli studi di settore, ad un sistema che attraverso un metodo statistico-economico, dovrebbe poter indicizzare dati e informazioni relativi a più periodi di imposta, fornendo quindi una sintesi più realistica di valori per verificare la normalità e la coerenza della gestione aziendale o professionale dei contribuenti”.       

 

LA VERIFICA ALL’ATTO PRATICO

Quello che ancora non appare molto chiaro è il meccanismo effettivo di calcolo, ovvero la serie di parametri che all’atto pratico saranno utilizzati. per questo, sarà utile seguire da vicino la materia nei prossimi mesi: Vincenzo Miceli ha premesso la disponibilità delle Agenzie delle Entrate ad effettuare incontri di approfondimento anche nei singoli comuni in cui l’agenzia è presente (e quindi anche a Siena). “Dalle informazioni riportate a Firenze è emerso chiaramente come fino ad ora per il sistema tributario il settore degli agenti fosse una sorta di oggetto non identificato – commenta Faralli – assimilato a categorie con le quali in realtà aveva ben poco da spartire. C’è da augurarsi che questa fase segni un inizio per ricevere un trattamento più pertinente alla nostra categoria”. 

seguici su Facebook
Sito conforme agli standard W3C
(World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional

Confesercenti Siena - CF 80006140521 - politica cookie - Design by Edimedia srl