Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

MODELLO 730 2021 Le novità e chi è interessato

Ecco cosa cambia, e i soggetti a cui è rivolto

06 aprile 2021

 

730-2021-novità

Nel 2021, secondo l’apposito calendario, possono utilizzare il modello 730 coloro che nel 2020 hanno riscosso redditi:

  • di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (per esempio contratti di lavoro a progetto)
  • dei terreni e dei fabbricati
  • di capitale
  • di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva (per esempio prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente)
  • diversi (per esempio, redditi di terreni e fabbricati situati all’estero)
  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata (per esempio, i redditi percepiti dagli eredi – a esclusione dei redditi fondiari, d’impresa e derivanti dall’esercizio di arti e professioni)

Sono inoltre tenuti alla presentazione del modello coloro che nel  2020 hanno beneficiato di ammortizzatori sociali.

Il modello può essere utilizzato anche dagli eredi  per conto di una persona deceduta.

 

730 SENZA SOSTITUTO D’IMPOSTA

In assenza di un sostituto d'imposta tenuto a effettuare il conguaglio, possono comunque utilizzare il modello 730 i contribuenti che nel 2020 hanno percepito redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e che nel 2021 non hanno un sostituto d'imposta che possa effettuare il conguaglio.

Esistono poi alcune condizioni per le quali i  contribuenti che presentano il 730 debbano presentare anche alcuni quadri del modello REDDITI Persone fisiche.

 

730 2021: LE NOVITA’

TRACCIAMENTO SPESE DETRAIBILI

Va a regime l’obbligo introdotto nel 2020 che consente la detraibilità delle spese indicate dall’articolo 15 del TUIRsolo se tracciabili, salvo quelle per farmaci e spese sanitarie sostenute presso strutture pubbliche o private accreditate con il SSN.

 

LIMITI DI DETRAZIONE

Nel 2021 farà testo per la prima volta la riduzione progressiva del rimborso spettante per detrazioni nei casi di redditi superiori a 120.000 euro. Alla determinazione della soglia non concorrono:

    spese sanitarie

interessi dovuti da nascenti mutui ipotecari (abitazione principale)

    interessi dovuti nascenti da mutui agrari

    spese per ristrutturazioni di immobili.

 

BONUS EDILIZI  

Nella redazione della dichiarazione dei redditi 2021 andrà tenuto conto anche del superbonus del 110 per cento e del bonus facciate. Con il modello 730 e il modello Redditi si ha diritto alla prima rata di detrazione fiscale spettante, qualora non sia stata esercitata l’opzione per la cessione del credito e lo sconto in fattura.

 

ALTRI BONUS

Lascerà traccia anche il bonus Irpef di 100 euro, la clausola di salvaguardia per i lavoratori in cassa integrazione Covid e per i titolari di partita IVA il bonus affitti, accanto ai crediti d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro.

 

 

730 2021 PER APPROFONDIRE

Approfondimenti e richieste di consulenza tramite il CAF Confesercenti Siena.

Ti potrebbero interessare anche:

Dati sanitari: altre professioni tenute all’invio

Ora interessati anche i tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione 

04 agosto 2021

Dichiarazione dei redditi con il CAF Confesercenti Siena

La dichiarazione dei redditi  garantita, affidabile e riservata. Con un consulente dedicato, verificando il precompilato, alla giusta distanza

DICHIARAZIONE REDDITI 2021 Più tempo per precompilata e invio

I nuovi termini fissati per l’anno in corso