Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

PREVENZIONE Come alleggerire il carico per le aziende

Soglia di 100 punti per richiedere la riduzione

13 ottobre 2022

 

riduzione-tasso-inail

INAIL ha pubblicato il modello OT23 per le domande di riduzione del tasso medio 2023 per prevenzione tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. La domanda, presentabile entro il 20 febbraio 2023, riguarda gli interventi per la prevenzione e la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro adottati dalle aziende nell’anno precedente.

La riduzione è concessa a chi ha raccolto un punteggio totale di 100 punti in virtù degli interventi migliorativi attuati nel corso del 2022:

  • Prevenzione degli infortuni mortali (non stradali);
  • Prevenzione del rischio stradale;
  • Prevenzione delle malattie professionali;
  • Formazione, addestramento, informazione;
  • Gestione della salute e sicurezza: misure organizzative;
  • Gestione delle emergenze e dpi.

 

 

IL DEFIBRILLATORE IN AZIENDA

Allo stesso fine (con 40 punti) può concorrere l’adozione del defibrillatore da parte delle imprese che non ne hanno l’obbligo. Il dispositivo semiautomatico per la rianimazione in caso di arresto cardiaco (Dae) e l’organizzazione di corsi di formazione rivolti ai dipendenti per imparare a utilizzarlo sono  infatti inclusi da anni nel modello OT23 tra gli interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro che garantiscono una riduzione del tasso di premio.

 

RIDUZIONE TASSO PREVENZIONE: SAPERNE DI PIU’

Approfondimenti, per i soggetti che lo utilizzano, tramite  il servizio Ambiente e sicurezza nelle sedi Confesercenti Siena

Ti potrebbero interessare anche:

LAVORO IN SICUREZZA Bando ISI: contributi Inail da aprile

Aiuti fino al 65 per cento dell'investimento: richieste possibili dal 15 aprile

04 aprile 2024

ZANZARA TIGRE Le misure di prevenzione da adottare a Siena

Ordinanza specifica del Comune in vigore da aprile a novembre

Contributo Conai su importazioni: scadenza 20 gennaio

Anche chi non supera le soglie di pagamento è tenuto all’iscrizione

02 gennaio 2024