Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

INVIO CORRISPETTIVI Cosa cambia nel 2020-21

La sintesi degli adempimenti previsti per i titolari di partita Iva

25 giugno 2020

 

rivoluzione-escontrino

Dal 1 gennaio 2020 è stata estesa a tutti i titolari di partita iva obbligati alla certificazione dei corrispettivi l’adempimento della trasmissione telematica giornaliera all’Agenzia delle Entrate. Questo obbligo era già in essere dal 1 luglio 2019 per chi ha un volume d’affari superiore a 400mila euro.

 

 

INVIO CORRISPETTIVI: COSA PUO’ FARE CHI ANCORA NON HA IL REGISTRATORE TELEMATICO

l’Agenzia delle Entrate, nella Circolare n. 15/E, del 29/06/2019 ha precisato che i soggetti NON ancora in possesso della strumentazione necessaria, ovvero di  un registratore telematico, possono:

-          trasmettere i dati relativi ai corrispettivi giornalieri entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione (per il periodo 8 marzo – 31 maggio 2020 la scadenza è stata unificata al 30 giugno 2020)

-          adempiere temporaneamente all’obbligo di memorizzazione giornaliera dei corrispettivi mediante il registratore di cassa già in uso, ovvero tramite ricevute fiscali.

 

 

FINO A QUANDO?

Questa facoltà è possibile fino al momento di attivazione del registratore telematico e, in ogni caso, non oltre la scadenza del semestre di moratoria, ovvero:

  • Fino al 31.12.2019 per i soggetti con volume d’affari superiore a 400mila euro, tenuti all’invio corrispettivi dall’1.7.2019
  • Fino al 30.06.2020 per i soggetti tenuti all’invio corrispettivi dal 01.01.2020. Il Decreto Rilancio ha esteso però il periodo transitorio di altri 6 mesi: chi non ha ancora provveduto all’acquisto di un registratore telematico può ancora utilizzare le precedenti modalità di certificazione dei corrispettivi (scontrino/ricevuta fiscale) fino al 31 dicembre 2020.

 

  

RIVOLUZIONESCONTRINO: MODALITA’, SANZIONI, CARATTERISTICHE E AGEVOLAZIONI

Sei interessato ad approfondire il tema per adeguarti in tempo utile ai nuovi adempimenti?

 

Ti potrebbero interessare anche:

RIPARTENZE E SCADENZE Date da tenere d’occhio

Un promemoria sulle scadenze per le attività economiche in calendario.

01 luglio 2022

FINE GIUGNO Le scadenze e i rinvii

30 giugno ricco di adempimenti: l’appuntamento 2022 con il giro di boa del primo semestre si presenta quest’anno più denso del solito. 

23 giugno 2022

SEMPLIFICAZIONI FISCALI Decreto pubblicato

Provvedimenti su fisco, lavoratori immigrati, crisi d’impresa, mobilità elettrica

23 giugno 2022