Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

IMPRESA DIGITALE Bando regionale, finanziamenti possibili da ottobre

Per imprese di commercio, turismo e manifatturiero

21 settembre 2023

 

bando-impresa-digitale

La Regione Toscana ha pubblicato il decreto che approva il nuovo bando Impresa Digitale per accompagnare processi di innovazione delle micro, piccole e medie imprese  tramite tecnologie avanzate per la transizione digitale e l’economia circolare.

 

In particolare, il bando guarda a progettI d’investimento ammissibili sulla base del nuovo “Catalogo dei Servizi Avanzati e Qualificati” della Regione Toscana. E’ suddiviso in tre sezioni principali:

  1. Digitale & Intelligente
  2. Digitale & Sostenibile
  3. Digitale e sicura

 

CHE PROGETTI PRESENTARE

Il costo ammissibile totale del progetto presentato non deve essere inferiore a Euro 10.000,00 né superiore ad Euro 150.000,00. I progetti dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di concessione del contributo (salvo eventuale proroga di massimo 3 mesi), e possono prevedere costi, sostenuti a partire dal giorno successivo alla presentazione della domanda, per:

  1. a) acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione.
  2. b) acquisizione di servizi di sostegno all'innovazione compreso i canoni relativi a piattaforme software.
  3. c) acquisizione di personale altamente qualificato.

Sono anche ammissibili le spese di consulenza per le attestazioni rilasciate dai soggetti iscritti nel registro dei revisori legali.

I progetti devono prevedere obbligatoriamente l’acquisizione di Servizi di Supporto ai Processi di Trasformazione Digitale di cui alla categoria B05 del Catalogo dei Servizi Avanzati e Qualificati.

 

QUALE CONTRIBUTO PU’ ESSERE CONCESSO?

Un Contributo a fondo perduto, ai sensi del GBER (art. 28 reg UE 651/2014), di importo variabile in base alla tipologia di servizio e alla dimensione dell’impresa, fino al  70% dell’importo progettuale.

 

È prevista una premialità del 5% in caso di:

  1. a) incremento di occupazione in ICT
  2. b) imprese femminili e giovanili
  3. c) imprese con rating di legalità e certificazione parità di genere
  4. d) Imprese localizzate in comuni interni

 

L’erogazione avviene a SAL successivamente alla rendicontazione delle spese sostenute asseverate da revisore legale. È possibile richiedere un anticipo pari al 40% del contributo totale solo con contestuale presentazione di una garanzia fidejussoria rilasciata da banche, assicurazioni o intermediari finanziari iscritto all’albo ex art. 106 del TUB.

 

CHI PUO’ PRESENTARLI?

Micro, piccole e medie imprese, in forma singola o associata, aventi sede legale e/o unità locale in Toscana e operanti nei settori manifatturiero, turismo e commercio. Nel caso di forme associative, devono essere costituite da almeno 3 imprese/professionisti.

 

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Tramite il portale di Sviluppo Toscana ( che procederà all’istruttoria degli interventi secondo una Procedura  automatica a sportello) a partire dalle ore 10 del 2 ottobre 2023 (termine prorogato: inizialmente dal 6 settembre), fino ad esaurimento delle risorse.

 

APPROFONDIMENTI E ASSISTENZA

Tramite il servizio Credito nelle sedi Confesercenti Siena

 

 

BANDO IMPRESA DIGITALE: WEBINAR ILLUSTRATIVO

Per martedì 26 settembre (ore 14) la Regione Toscana organizza un  webinar aperto di approfondimento:

CLICCARE QUI per partecipare al webinar.

Ti potrebbero interessare anche:

SUGAR E PLASTIC TAX Nuovo rinvio

Slittano al 2025  e 2026

05 giugno 2024

BONUS SCUOLA BAMBINI E SALUTE Dal 3 giugno con Ebct

Per i lavoratori delle imprese scritte ad EBCT possibile richiedere contributi su libri, asili e scuole, nascite e adozioni, spese sanitarie, grazie all’accordo sindacale siglato da Confesercenti, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs della Toscana

03 giugno 2024

APERIDEE Assaggi di futuro prima di cena

Scambio di esperienze e occasioni di assaggio: ecco Aperidee, serie di incontri nei pubblici esercizi aderenti a Vetrina Toscana

28 maggio 2024