Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

CANONE SPECIALE RAI Quanto e quando pagare nel 2024?

Invariati gli importi e tempi rispetto all'anno passato

13 febbraio 2024

 

Canone Rai

Nella Gazzetta Ufficiale del 7 febbraio 2023 è stato pubblicato il decreto 28 dicembre 2023 del Ministero delle Imprese e del Made In Italy con gli importi dei Canoni di abbonamento speciale RAI per il 2024.

Rispetto al 2023, gli importi restano invariati (ovvero quelli fissati nelle tabelle 3 e 4 allegate al DM 29 dicembre 2014)

 

 

Cos’è il Canone Speciale RAI e chi deve pagare

Devono pagare il canone speciale coloro che detengono uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell'ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto.



Validità del canone
Il Canone speciale ha validità limitata all’indirizzo per cui è stipulato, indicato nel libretto di iscrizione; pertanto, chi detiene più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in sedi diverse dovrà stipulare un canone per ciascuna di esse. Il Canone speciale è strettamente personale: in caso di cessione degli apparecchi o di cessione o cessazione dell'attività, deve essere data disdetta del canone alla RAI.

 

Le scadenze

-Il 31 gennaio (pagamento annuale)

-Il 31 gennaio ed il 31 luglio (pagamento semestrale)

-Il 31 gennaio, il 30 aprile, il 31 luglio ed il 31 ottobre (pagamento trimestrale).

 

 

Maggiori informazioni tramite il servizio Legislativo nelle sedi Confesercenti Siena

Ti potrebbero interessare anche:

RIPARTENZE E SCADENZE Date da tenere d’occhio

Un promemoria sulle scadenze per le attività economiche in calendario.

29 febbraio 2024

Contributi Inps: quali importi nel 2024 per artigiani e commercianti?

L’Inps ha definito le aliquote e gli importi per l’anno in corso.

13 febbraio 2024

SIAE e SCF Quali sconti sulle tariffe per associati Confesercenti?

Ecco nel dettaglio il quadro 2024 di scadenze, importi e modalità

22 gennaio 2024