Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

DL, Dpcm, Ordinanze, FAQ…che significa?

Guida minima ai provvedimenti che ci riguardano

31 dicembre 2021

 

dl-dpcm-ordinanze

In questo periodo più che mai abbiamo sentito parlare di leggi, ma soprattutto di Decreti (legge e Dpcm) e di ordinanze. Cosa si intende esattamente con questi termini, e quanto sono importanti?

 

Proviamo qui sotto a fare una sintesi.

 

 

La legge

E la fonte primaria tipica dell'ordinamento giuridico italiano. Entra tipicamente in vigore 15 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale. I suoi effetti possono anche non avere un termine, e durare finché una nuova legge non prevede diversamente.

 

 

Il DL o Decreto Legge

Il decreto-legge è un atto che ha valore di legge previsto dalla Costituzione, che il Governo può adottare “in casi straordinari di necessità e urgenza“, e che  entra in vigore immediatamente dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Ha però un effetto limitato per definizione:  i  decreti-legge, perdono tutti gli effetti (anche quelli iniziali) se il Parlamento non provvede a convertirli in legge entro 60 giorni dalla loro pubblicazione.

 

 

Il DPCM o Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (D.P.C.M.) è invece una fonte normativa secondaria in forma di atto amministrativo. Così come i DM (Decreti Ministeriali), è  adottato per mettere in pratica cose previste in norme precedenti,  o per varare regolamenti attuativi.

 

 

Il Dlgs o Decreto Legislativo

E' un atto emanato dal Governo come il DL, ma solo dopo  che il Parlamento lo ha “delegato” con una specifica legge Delega definendo materia, tempi e limiti su cui predisporre il provvedimento.

 

 

L'Ordinanza

E' un atto emanato da un Organo della Pubblica amministrazione: ad esempio il Governatore della Regione  o il Sindaco, solitamente per disporre uno o più comportamenti specifici.

 

 

La legge regionale e la delibera

Sono gli atti normativi tipici rispettivamente del Consiglio Regionale e del Consiglio comunale.

 

 

DL, Dpcm, Ordinanze: chi  conta di più?

In questo periodo abbiamo assistito ad una fitta serie di provvedimenti di questo tipo, emanati a livello nazionale, regionale e comunale. La fonte primaria per eccellenza in Italia è la Costituzione: seguono le leggi e gli atti equiparati come i Decreti legge o legislativi. Le fonti secondarie sono i Dpcm, i regolamenti e, quindi, le ordinanze.

 

E le FAQ?

In tempo di emergenza è cresciuto l’utilizzo delle cosiddette FAQ (Frequently asked questions), ovvero precisazioni sull’interpretazione delle norme in forma di domande e risposte. In realtà, secondo quanto precisato dal Consiglio di Stato (sezione prima, 20.07.2021, n.1275), le Faq non sono espressamente riconosciute dall'ordinamento giuridico: non sono contemperate dal Codice civile, non possono essere assimilate alle circolari, né sono fonte di interpretazione autentica. Siccome però sono abitualmente pubblicate su siti istituzionali e provengono da fonti qualificate, secondo  il Consiglio di Stato l’amministrazione che le pubblica non può discostarsene, se non sulla base di elementi “nuovi e decisivi”.

 

  

 

Qualcosa non ti è chiaro o vuoi saperne di più? Contatta il servizio Legislativo nelle sedi Confesercenti Siena

Ti potrebbero interessare anche:

FINE GIUGNO Le scadenze e i rinvii

30 giugno ricco di adempimenti: l’appuntamento 2022 con il giro di boa del primo semestre si presenta quest’anno più denso del solito. 

23 giugno 2022

SEMPLIFICAZIONI FISCALI Decreto pubblicato

Provvedimenti su fisco, lavoratori immigrati, crisi d’impresa, mobilità elettrica

23 giugno 2022

GUIDA COVID Decreti, restrizioni, aiuti: pagina-orientamento

Il riepilogo di provvedimenti e iniziative

16 giugno 2022