Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

DL RIAPERTURE Aggiornamento restrizioni dal 26 aprile 2021

Pubblicato in Gazzetta ufficiale

26 aprile 2021

 

dl-22-aprile

Nella Gazzetta ufficiale del 22 aprile 2021 è stato pubblicato il Decreto-legge 52 del 22 aprile 2021, che aggiorna le limitazioni disposte dal  Decreto legge 1 aprile  2021 n.44  .

 

 Il nuovo Dl entra in vigore il 26 aprile, con queste novità per le attività economiche:

 

 

SPOSTAMENTI

Tra regioni diverse bianche e gialle:  consentiti  in entrata ed in uscita,

da/per regioni bianche o gialle verso/da zone arancioni o rosse: consentiti solo a chi è provvisto di certificato verde

Tra  zone rosse e arancioni: consentiti solo a chi è provvisto di certificato verde

In zone gialle, e arancioni (interno comuni): dal 26 aprile al 15 giugno consentiti verso una sola abitazione, una volta al giorno dalle ore 5 alle ore 22 per un numero massimo di 4 persone ulteriori rispetto a quelli ivi già conviventi, oltre ai minori ed ai non autosufficienti.

  

SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE  in zona gialla

Dal 26 aprile al 31 maggio: all'aperto per tutti gli esercizi abilitati, a pranzo ed a cena  nei limiti degli orari previsti  dagli spostamenti (fino alle ore 22) e e nel rispetto dei protocolli e delle linee guida. Resta consentita al chiuso senza limiti di orario nei ristoranti e bar degli alberghi per gli alloggiati. Resta inoltre consentito l'asporto fino alle ore 22 (fino alle 18 per i codici ateco 56,3) e la consegna a domicilio H24. Resta vietato il servizio al banco, salvo che siano presenti strutture che consentano la consumazione all’aperto (Circolare Ministero dell'Interno 24/04/2021).

 

Dal 1 Giugno: consentita anche al chiuso, con consumo al tavolo, dalle ore 5 alle ore 18, o fino ad un diverso orario stabilito con delibera del Consiglio dei Ministri e nel rispetto dei protocolli e delle linee guida.

  

SPETTACOLI E SITI MUSEALI in zona gialla

Dal 26 aprile consentita l'apertura di sale teatro, sale concerto e cinema solo con posti a sedere preassegnati, garantendo la distanza interpersonale di almeno un metro;  capienza consentita non  superiore al 50%  di quella massima autorizzata (max 1.000 spettatori per spettacoli all’aperto, 500  in luoghi chiusi) rispetto dei protocolli e delle linee guida. Possibili capienze maggiori in virtù di eventuali successivi principi fissati dal Comitato Tecnico Scientifico.

Per pinacoteche, musei, parchi archeologici, complessi monumentali e mostre possibile l'apertura nel fine settimana, su prenotazione online o telefonica (almeno un giorno prima).

  

SPORT in zona gialla

Dal 26 aprile consentite le attività sportive di squadra e di contatto, seguendo protocolli e linee guida.

Dal 1 Giugno consentita l'apertura al pubblico degli eventi agonistici seguendo le disposizioni per gli spettacoli.

  

PISCINE in zona gialla

 Dal 15 Maggio consentita  l'apertura di piscine all’aperto, seguendo protocolli e linee guida.

 

 PALESTRE in zona gialla

 Dal 1 Giugno,  consentita l'apertura, seguendo protocolli e linee guida..

 

FIERE in zona gialla

 Consentite dal 15 giugno (attività preparatoria possibile da subito) seguendo protocolli e linee guida.

 

CONGRESSI in zona gialla

Consentiti dal 1 luglio seguendo protocolli e linee guida.

  

 CENTRI TERMALI E PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO in zona gialla

 dal  1 Luglio  consentita l'apertura  seguendo protocolli e linee guida.

 

 

COSA SONO LE CERTIFICAZIONI VERDI?

comproveranno lo stato di avvenuta vaccinazione, di guarigione dall’infezione, o il risultato del test molecolare o antigenico.

  • La certificazione verde a seguito di vaccinazione avrà una validità di 6 MESI, rilasciata in formato cartaceo o digitale, su richiesta dell’interessato, dalla struttura sanitaria  che ha effettuato la vaccinazione, e verrà resa disponibile nel fascicolo sanitario.
  • La certificazione verde ad avvenuta guarigione da COVID avrà validità di 6 MESI , rilasciata su richiesta dell’interessato, da parte della struttura dove è avvenuto il ricovero del paziente, oppure per chi non è stato ricoverato dal medico di base. La validità cessa prima dei 6 mesi previsti, nel caso in cui la persona venga nuovamente aggredita dal virus (incertezza sulla durata dell’immunità)
  • La certificazione verde  successiva a test antigenico rapido o molecolare con esiti negativi  ha una validità di 48 ore, rilasciata su richiesta dell’interessato, in formato cartaceo o digitale, dalle strutture sanitarie pubbliche o private autorizzate, dalle farmacie o dai medici di base.

 

 Queste le  novità principali per le attività economiche del Decreto  52. Si suggerisce la lettura e l’approfondimento tramite le sedi Confesercenti Siena

 

  

LIMITAZIONI PREESISTENTI

 QUI il riepilogo delle limitazioni preesistenti nelle zone rosse ed arancioni.

 

 

PROTOCOLLI E LINEE GUIDA

QUI il riepilogo  attività per attività

 

 

APPROFONDIMENTI

 Qui le FAQ della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

Ti potrebbero interessare anche:

TOSCANA IN ZONA BIANCA ordinanza pubblicata

Pubblicata  l’Ordinanza del Ministero della Salute che sancisce per la Toscana il passaggio in “zona bianca”: ecco cosa cambia

19 giugno 2021

DPCM GREEN PASS Pubblicato in Gazzetta ufficiale

E’ stato pubblicato il Dpcm contenente disposizioni  relative ai “certificati verdi” o “green pass”.

18 giugno 2021

CVIRUS Decreti, restrizioni, aiuti: pagina-guida

Il riepilogo di provvedimenti e iniziative

16 giugno 2021