Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

TITOLARE EFFETTIVO Consiglio di Stato sospende l'obbligo di comunicazione

Per imprese già costituite con personalità giuridica, persone giuridiche private, trust e istituti giuridici affini al trust

20 maggio 2024

 

Il Consiglio di Stato, con l’ordinanza n. 3533/2024 del 17 maggio, ha accolto la richiesta di sospensione dell’efficacia del decreto di attuazione  per la trasmissione dei dati della titolarità effettiva alla Camera di commercio. Il termine  fissato per l’invio della comunicazione resta quindi nuovamente sospeso, questa volta almeno fino al 19 settembre 2024, data della prossima udienza.

 

In precedenza, nel mese di aprile Il Tar del Lazio aveva respinto i ricorsi contro l'operatività del decreto che aveva sancito l'obbligo di comunicazione alla CCIAA dei dati dei titolari effettivi per imprese con personalità giuridica, persone giuridiche private, trust e istituti giuridici affini al trust. Come conseguenza della pronuncia, era tornato in vigore il precedente termine, fissato all' 11 aprile scorso.

 

 

 

COMUNICAZIONE TITOLARE EFFETTIVO: CHI E’ INTERESSATO DALL’OBBLIGO

In base a quanto previsto dal decreto  29 settembre 2023 l'obbligatorietà della comunicazione telematica del Titolare effettivo riguarda le imprese già costituite con personalità giuridica, persone giuridiche private, trust e istituti giuridici affini al trust.

 

Per le imprese di nuova costituzione (o quelle interessate da variazioni) il termine di adeguamento è fissato entro i 30 giorni successivi all’atto.

 

In ogni caso, è prevista una comunicazione periodica da effettuarsi con frequenza annuale. L’omessa o tardiva comunicazione potrà dar luogo a sanzioni comprese tra 34 e 1032 euro.

 

 

Approfondimenti tramite il servizio Avvio e gestione d’impresa  nelle sedi Confesercenti Siena

Ti potrebbero interessare anche:

RIPARTENZE E SCADENZE Date da tenere d’occhio

Un promemoria sulle scadenze per le attività economiche in calendario.

14 giugno 2024

Denuncia MUD e albo gestori: quando, nel 2024?

Definiti i tempi per le aziende che producono o gestiscono rifiuti pericolosi  

Contributi Inps: quali importi nel 2024 per artigiani e commercianti?

L’Inps ha definito le aliquote e gli importi per l’anno in corso.

13 febbraio 2024