Numero Verde: 800 914848 - info@confesercenti.siena.it

FONDO PERDUTO “SANTUARI” Per attività di Siena e Montepulciano

Domande possibili entro l’8 novembre

09 settembre 2021

 

fondo perduto santuari

L’Agenzia delle Entrate ha finalmente diramato le modalità per la richiesta del Fondo perduto per attività dei centri storici previsto dal Dl 104/2020 (Dl Agosto). In particolare, questo fondo perduto  viene destinato ad attività localizzate in comuni in cui sono situati santuari religiosi, con  popolazione superiore a 10.000 abitanti e una presenza turistica di cittadini residenti in Paesi esteri almeno tre volte superiore al numero dei residenti. All’atto pratico, per la provincia di Siena riguarda le attività site a Siena e Montepulciano.

 

FONDO PERDUTO CENTRI STORICI: COSA E COME

Le richieste di questo fondo perduto possono essere richieste entro l’8 novembre 2021 da parte delle imprese situate in ZONA A  o equipollente,  con fatturato/corrispettivi relativi al mese di GIUGNO 2020 INFERIORE AI 2/3 DUE TERZI DEL FATTURATO/CORRISPETTIVI DI GIUGNO 2019, e che non abbiano già presentato domanda e ricevuto il precedente fondo perduto "Centri storici". Le attività che esercitano in più comuni, e tra questi ci siano sia Siena che Montepulciano possono richiedere il nuovo fondo perduto anche se lo avevano in precedenza ottenuto nell’altro dei due comuni.

 

La misura del contributo assegnato sarà  del 15/10/5% a seconda della fascia di ricavi del 2019.

Per le aziende che se ne avvalgono, approfondimenti tramite il servizio Contabilità nelle sedi Confesercenti Siena

 

Ti potrebbero interessare anche:

GREEN PASS e RISTORI Attesi provvedimenti

Attesa l’uscita in Gazzetta ufficiale  del  Dpcm sulle attività essenziali e del DL Sostegni Ter

24 gennaio 2022

GIROGUSTANDO Oltre i vent'anni: nuovi menu a 4 mani

Dopo i primi vent’anni, nel 2022 nuova serie di gemellaggi gastronomici a Siena e provincia

19 gennaio 2022

ASSEGNO UNICO FIGLI Domande e risposte

Assegno unico universale per figli a carico a partire da marzo 2022: domande e risposte per saperne di più

18 gennaio 2022